Beppe Grillo, indiscrezioni: Vito Crimi potrebbe diffondere l'email del comico, pressioni per spostare il voto

Beppe Grillo, indiscrezioni: Vito Crimi potrebbe diffondere l'email del comico, pressioni per spostare il voto
Liberoquotidiano.it INTERNO

Anche la vicepresidente del Senato Paola Taverna, che non è affatto contenta dell'appoggio al governo Draghi potrebbe candidarsi.

E che in sostanza invita a spostare il voto per la elezione dei cinque membri del direttorio del Movimento 5 stelle.

Al momento si sa solo che il direttorio si farà ma non subito.

22 febbraio 2021 a. a. a. C'è una mail di Beppe Grillo che Vito Crimi potrebbe rendere presto pubblica. (Liberoquotidiano.it)

Ne parlano anche altre fonti

(Adnkronos). "Roma ha bisogno ancora di te! Chi sta con Virginia, sta con il MoVimento". (Adnkronos)

Insomma, i 5 Stelle sembrano aver deciso in vista delle prossime elezioni amministrative: Raggi correrà di nuovo per la poltrona più importante del Campidoglio. Bettini: "Non sosterremo Raggi in alcun modo". (Fanpage.it)

pic.twitter.com/ml7hg1FPWL — Beppe Grillo (@beppe_grillo) February 21, 2021. Poche parole, quelle di Grillo, che però rischiano di spostare gli equilibri e si inseriscono in una competizione elettorale ancora in forte evoluzione. (Il Fatto Quotidiano)

Ambulanti, Raggi vuole mettere le licenze a bando. È scontro con De Vito: "La Corte costituzionale non si è pronunciata"

Il fondatore del Movimento ha così ribadito la fiducia nell’attuale sindaco di Roma in vista delle prossime elezioni comunali. “All’interno del Movimento”, ha spiegato, “c’è stato un dibattito molto forte e faide che non fanno bene al Paese (L'HuffPost)

Nel mezzo del caos del Movimento 5 Stelle, innescatosi dopo la fiducia al governo Draghi, tra espulsioni, ipotesi di scissione e ricorsi, il fondatore del M5s Beppe Grillo lancia la ricandidatura a sindaca di Roma di Virginia Raggi. (Open)

Dubbio peraltro aggravato dall'attuale e perdurante fase pandemica" contesta De Vito De Vito: "Sarà l'Aula a esprimersi". Il punto "che lascia perplessi", dice De Vito, è sintetizzato in questa parte dello stesso post: "Non ci saranno più concessioni di lunga durata o rinnovi automatici dei permessi. (RomaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr