Migranti: giornalisti intercettati, nelle carte le conversazioni dei cronisti e i loro spostamenti (2)

Migranti: giornalisti intercettati, nelle carte le conversazioni dei cronisti e i loro spostamenti (2)
Altri dettagli:
LiberoQuotidiano.it INTERNO

Gli investigatori captano diverse conversazioni di Porsia, sia di nazionalità italiana che spagnola.

"Specializzata sulla migrazione, la giornalista si è interessata non solo del mondo dei migranti ma anche di quello dei trafficanti e collabora con diverse testate, radio ed emittenti nazionali come Rai, SkyTg24, il Fatto quotidiano, La Repubblica, Espresso e Radio 24".

"Ha preso parte alla missione Sar della Ong Medici senza frontiere che si è conclusa il 27 giugno scorso, con lo sbarco di alcuni migranti presso il porto di Palermo". (LiberoQuotidiano.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Il Procuratore è d’accordo su quanto fatto dal pm quando lui ancora non era a capo della Procura? La Procura di Trapani indaga dal 2016 sul ruolo delle ong Jugend Rettet, Save The Children e Medici Senza Frontiere, dopo gli sbarchi di quell'anno a Trapani. (RagusaNews)

A rivelarlo è stato un articolo pubblicato da Andrea Palladino su "Il Domani", poi ripreso anche dal Guardian. Nella sintesi della telefonata vengono anche riportati spostamenti al Cairo dell’avvocato Ballerini in quanto legale della famiglia di Giulio Regeni“. (Fanpage.it)

In particolare, si fa riferimento alle intercettazioni relative ai colloqui tra la cronista Nancy Porsia e la sua legale Alessandra Ballerini e ad alcuni stralci in cui si fa riferimento alle indagini sulla morte di Giulio Regeni. (Itaca Notizie)

Spionaggio contro i giornalisti

Nancy Porsia è una delle giornaliste più impegnate nel seguire il dossier libico. Io sono stata intercettata dal Ministero dell'Interno non da indiziata o indagata, ma da libera cittadina" (ilGiornale.it)

Da allora l’imbarcazione è tuttora sottoposta a sequestro, confermato anche dalla corte di Cassazione che ha riconosciuto “la consegna concordata” di migranti L’inchiesta dei pm di Trapani – L’indagine della Procura di Trapani sulle ong nel Mediterraneo riguarda 21 persone, accusate di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, tra cui i team leader di Medici senza Frontiere e Save the Children oltre allo staff della organizzazione tedesca Jugend Rettet. (Imola Oggi)

«Non vorrei che questa operazione fosse nata per individuare le fonti di questi colleghi», ipotizza Lo Russo: «E’ gravissimo che giornalisti vengano intercettati mentre fanno il loro lavoro». Come riporta Andrea Palladino nello scoop per il quotidiano diretto da Stefano Feltri, «sono centinaia le pagine di intercettazioni, trascritte e depositate» e che riguardano i giornalisti. (Avvenire)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr