Vaccini anti Covid in Puglia: i dati del 9 giugno 2021

Vaccini anti Covid in Puglia: i dati del 9 giugno 2021
FoggiaToday INTERNO

Venerdì 11 giugno alle 14.00 partirà quella per i nati tra il 2002 e il 2005.

Vaccinati anche tutti i 12 adolescenti fragili, di età compresa tra 12 e 15 anni, in carico alla Fibrosi Cistica del Presidio Ospedaliero di Cerignola

Durante la giornata di ieri sono state somministrate oltre 5.400 dosi di vaccino.

Oggi alle 14.00 è partita la prenotazione del vaccino per le fasce d’età tra il 1997 e il 2001. (FoggiaToday)

Se ne è parlato anche su altri media

Per la seconda edizione, prevista nel fine settimana del 19 e 29 giugno, si aggiungerà una quinta possibilità: il consultorio di Tarquinia. Conseguentemente, termina per tutti la quarantena precauzionale e tutti tornano operativi” (Il Messaggero)

«Non chiamateci “negazionisti”, non chiamateci “no vax”, non chiamateci “no mask”, rifiutiamo ogni etichetta. Recentemente il giornalista Michele Santoro (favorevole al vaccino, ndr) ha evidenziato il problema. (La Voce Apuana)

Ministero della Salute al lavoro sul piano per la terza dose del vaccino anti Covid. Secondo quanto riportato oggi da La Repubblica, ci sono già stati confronti anche con la struttura commissariale guidata dal generale Francesco Figliuolo per definire le linee che consentano al Paese di uscire dall’emergenza e passare alla programmazione, sulla falsariga della campagna contro l’influenza. (Sputnik Italia)

Covid, Lopalco: "Potranno servire anni per una normalizzazione"

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati Alla fine è arrivata anche la promessa degli Stati Uniti di Joe Biden di donare 500 milioni di dosi di vaccino Pfizer al resto del mondo. (ilmattino.it)

Su un totale di 9.013.000 di lombardi 'vaccinabili', il 53,9% ha già ricevuto la prima dose; sugli oltre 10 milioni di cittadini lombardi il 23,8% ha già completato il ciclo vaccinale. Si tratta di far comunicare tra loro le anagrafi vaccinali delle regioni, la nostra è già informatizzata e pronta" (MilanoToday.it)

"Dobbiamo guardare al futuro con una nota di ottimismo, ma facendo i conti con una eredita' che ci lascia il Covid. C'e' una cronicita' post Covid in una quota consistente della popolazione e, inoltre, dobbiamo fare i conti con l'altra eredita', cioe' tutte le altre cronicita' che non sono state affrontate durante la pandemia". (TraniLive.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr