Bollettino vaccini covid oggi 13 ottobre/ 379mila terze dosi, 5% dei vaccinabili

Bollettino vaccini covid oggi 13 ottobre/ 379mila terze dosi, 5% dei vaccinabili
Il Sussidiario.net SALUTE

Allo stato attuale non tutti gli Stati membri hanno raggiunto il tasso di vaccinazione che vorremmo, quindi bisogna vaccinare il piu’ possibile”

“Siamo ancora in pandemia – le sue parole, riportate da Skytg24.it – ma abbiamo oltre il 75% dei cittadini europei completamente vaccinati (con doppia dose).

Ed è questa la strada su cui andremo avanti”.

Questo mostra la forza di ciò che possiamo fare quando lavoriamo insieme, la forza della solidarietà dell’Unione europea e il successo della nostra strategia vaccinale e terapeutica. (Il Sussidiario.net)

Su altre testate

Chi è incinta e non ancora vaccinata può andare "liberamente, senza prenotare, in un qualunque centro vaccinale della Lombardia" a farsi iniettare l’antiCovid, fa sapere la vicepresidente della Regione con delega al Welfare Letizia Moratti. (IL GIORNO)

"Mi rivolgo a quante - le parole della vicepresidente - pur attendendo un figlio o una figlia, non hanno ancora aderito alla campagna vaccinale anti covid. (MilanoToday.it)

In poco più di un mese il numero delle vaccinazioni tra gli stranieriè aumentato del 27%. Il Covid ha colpito, dall’inizio della pandemia, 2.480 stranieri extra UE e 1.011 Ue. (LA NAZIONE)

Covid: ancora morti nell'Arma, Di Tillo (SIULM) lancia l'appello alla vaccinazione

Per il momento la terza dose è offerta in co-somministrazione con l’antinfluenzale presso i centri vaccinali solo ai cittadini over 80 e agli immunocompromessi. A cura di Simona Buscaglia. Immagine di repertorio. (Fanpage.it)

I restanti ospiti saranno vaccinati non appena trascorsi i 6 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario. La campagna di vaccinazione prosegue nelle prossime settimane nelle altre strutture residenziali presenti nella zona dell’Empolese Valdelsa Valdarno. (gonews)

Ci stringiamo in un abbraccio con i rappresentanti della Camera del lavoro, con i lavoratori e con i nostri colleghi a cui va tutta la nostra solidarietà e la vicinanza del SIULM. Secondo le ultime notizie anche altri colleghi di quel reparto sarebbero stati contagiati e tra, loro, quelli che hanno fatto registrare una sintomatologia medica non erano ancora vaccinati. (Quotidiano online)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr