Simone Biles e Larry Nassar, la storia degli abusi nella ginnastica Usa

Corriere della Sera SPORT

La storia dell’ex medico della Nazionale racconta di centinaia di abusi, commessi dal professionista per anni ai danni delle ragazze.

di Alice Scaglioni. Simone Biles ha pianto al Senato parlando delle negligenze dell’Fbi nell’indagine sulle accuse di abusi sessuali contro l’ex medico della Nazionale Usa Larry Nassar.

La storia di un uomo che ha abusato di centinaia di atlete per anni. Le lacrime di Simone Biles al Senato, mentre parlava delle negligenze dell’Fbi nell’indagine sulle accuse di abusi sessuali contro l’ex medico della Nazionale Usa Larry Nassar , hanno fatto il giro del mondo. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altri media

Un intero sistema sotto accusa. "Si sono girati dall'altra parte quando abbiamo denunciato Nassar. Ora sotto processo sono i funzionari e le strutture federali che avrebbero dovuto impedire le violenze e ascoltare i richiami d’aiuto di giovani e giovanissime atlete (Milleunadonna.it)

“Non voglio che un’altra giovane ginnasta, un’altra atleta olimpica sperimenti l’orrore che centinaia di noi hanno provato a causa degli abusi di Larry Nassar La campionessa Simone Biles non nasconde la propria emozione e si scioglie in un pianto liberatorio davanti alla commissione giustizia del Senato americano. (Luce)

Se non lo sono, sono convinta che questo continuerà ad accadere ad altri in tutti gli sport olimpici". In realtà Penny non chiamò mai le autorità competenti, ma anzi distrusse e occultò prove che avrebbero potuto incriminare Nassar. (Yahoo Eurosport IT)

LEGGI ANCHE. Aurora Ramazzotti smentisce la crisi con Goffredo Cerza. LEGGI ANCHE. Aurora Ramazzotti, è crisi con il fidanzato Goffredo Cerza? Assolutamente no, anzi, Aurora Ramazzotti e Goffredo Cerza non sono mai stati così uniti. (Vanity Fair Italia)

Queste hanno trovato la forza di parlare pubblicamente, davanti al Senato, degli abusi sessuali subiti da anni da parte del medico della squadra, Larry Nassar, condannato nel 2018 alla pena di 176 anni di reclusione. (La Lazio Siamo Noi)

Rachel Denhollander fu la prima ginnasta che accettò e scelse di parlare apertamente a tutto il popolo Ad aprire il vaso di Pandora è stata l’atleta Simone Biles, il quale accusava a sua volta la federazione di non avergli fornito il certificato di conseguiti gli anni scolastici. (Ck12 Giornale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr