Polemiche per il Canone Rai: non solo addebito sulle bollette, altro pesante rischio!

INRAN ECONOMIA

Ma altre polemiche si stanno muovendo e stanno facendo discutere da giorni: riguarda la tassazione di smartphone e tablet.

La scelta di addebitare il Canone RAI anche ai possessori di smartphone e tablet deriva dalla possibilità, nell’era di internet, di poter guardare la TV direttamente tramite la App Rai Play.

Resta ancora viva la polemica riguardante il Canone Rai in bolletta, specialmente in un momento storico come questo, dove pochissimi cittadini guardano i canali tv tradizionali, optando per le piattaforme appartenenti ai colossi dello streaming

Carlo Fuortes, amministratore delegato della RAI, ha definito “scomodo” il metodo di riscossione utilizzato dal RAI per riscuotere il canone. (INRAN)

La notizia riportata su altre testate

Il nuovo amministratore delegato della Rai, Carlo Fuortes, ha portato avanti una proposta che fa infuriare gli italiani. Alla Commissione di vigilanza, infatti, il dirigente della TV di Stato ha proposto di far pagare il canone anche per smartphone e tablet. (Vesuvius.it)

Al momento l’impegno del governo Draghi ad eliminare l’imposta dalla bolletta dell’energia elettrica resta fermo. Il canone Rai resta uno dei tributi meno amati dagli italiani. Al momento, quindi, non c’è traccia su un provvedimento diretto a staccare il canone Rai dalla bolletta dell’energia elettrica. (Consumatore.com)

Tale principio dovrebbe essere mantenuto anche laddove dovesse essere istituito in canone RAI smartphone e tablet. Canone RAI smartphone: sarà familiare o personale? (InvestireOggi.it)

Il Canone Rai è un’imposta che c’è da quando esiste il servizio radiotelevisivo italiano. La consuetudine è cambiata nel 2015, quando il governo ha deciso una mossa anti evasione del Canone rai. (Consumatore.com)

La questione della seconda casa. È bene chiarire subito che il Canone Rai è una tassa dovuta una sola volta per nucleo familiare. Seconda casa e canone RAI: in quali casi bisogna pagarlo. (Informazione Oggi)

Non solo in modo da allargare l’ombra del Canone Rai, ma anche per adeguarsi agli standard europei. Eppure il Canone Rai viene pagato senza obiettare, perché di rinunciare ai servizi televisivi. (ContoCorrenteOnline.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr