Scontro Ucraina Russia, una maglia rischia di creare tensioni ad Euro2020

Scontro Ucraina Russia, una maglia rischia di creare tensioni ad Euro2020
Milan News 24 ESTERI

Le motivazioni del caso politico. Lo scontro tra Ucraina e Russia rischia di passare anche sui campi di gioco di Euro 2020.

Una scelta che potrebbe creare tensioni tra i due paesi.

Lo scontro tra Ucraina e Russia rischia di passare anche sui campi di gioco di Euro 2020.

Nei prossimi giorni la Uefa dovrebbe pronunciarsi sul caso

La Nazionale allenata da Shevchenko, infatti, potrebbe utilizzare una maglietta che raffigura anche la Crimea tra i territori del paese. (Milan News 24)

Ne parlano anche altre testate

La Russia: “Slogan nazista”. Come prevedibile la reazione della Russia non si è fatta attendere. Stavolta a provocare un terremoto (geo)politico è la scelta della Nazionale dell’Ucraina, che si presenta agli Europei con una maglia piuttosto singolare: vi è disegnata la sagoma dell’Ucraina con inclusa la penisola della Crimea (Il Primato Nazionale)

Il suo avvocato Mikhail Biryukov ha dichiarato che Gudkov è stato liberato senza essere formalmente accusato Ma è stato poi rilasciato senza accuse giovedì sera, in una rara marcia indietro da parte delle autorità russe. (RSI.ch Informazione)

In realtà è una finestra sul mondo (per gli ucraini) e un dito nell’occhio, per i russi. Con una mappa puntinata, giallo su giallo. (Corriere della Sera)

L'Ucraina si 'riprende' la Crimea, stampandola sulla maglia della nazionale per Euro-2020. La rabbia della Russia: 'Una provocazione'

"Mi sto avvicinando a Kiev", ha scritto Gudkov in un post su Facebook del quale ha confermato l'autenticità alla France Presse. L'ex deputato russo Dmitryj Gudkov, tra gli oppositori del Cremlino più in vista, è fuggito in Ucraina nel timore di essere arrestato. (La Repubblica)

Una portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, ha deriso le nuove uniforme sostenendo che è stato "attaccato il territorio dell'Ucraina a quello russo della Crimea". Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, parlando all'agenzia Tass ha declinato ogni commento, rinviando l'intera questione all'esecutivo della Uefa (Milan News)

L'inziativa è stata respinta e definita una "provocazione politica". La maglia della nazionale dell'Ucraina sta provocando attriti diplomatici tra Kiev e Mosca. (Video - La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr