Il contagio avanza, ma…

Monreale News SALUTE

Ecco perché la prudenza, il non abbassare la guardia e le piccole precauzioni devono essere il nostro pane quotidiano.

Appare lecito pensare, però, come l’efficace campagna vaccinale, che i numeri danno più capillare nel nostro territorio rispetto ad altri, probabilmente dia i suoi frutti.

Così come ci riferiscono gli esperti, il tanto temuto picco deve ancora arrivare, quindi è facile pensare come i numeri del contagio nei prossimi giorni possano crescere ancora. (Monreale News)

Ne parlano anche altri giornali

Lo studio è stato pubblicato dalla rivista Forbes e dimostra che il picco di carica virale nelle persone infette da Omicron si verifica tra i tre e i sei giorni dopo l’insorgenza dei sintomi. 12 gennaio 2022 a. (LiberoQuotidiano.it)

Tra quanto tempo i contagi torneranno a scendere? "Omicron è esplosa a partire dall'ultima decade di dicembre e da allora la curva si è impennata molto rapidamente, giorno dopo giorno - sottolinea Abrignani al Corriere della Sera - Gli esperti di modelli di crescita di un'epidemia ci dicono che salirà fino a raggiungere il picco alla fine di gennaio". (Today.it)

Man mano che ci allontaniamo dalle festività rimarca Andreoni sarebbe stato auspicabile vedere una progressiva riduzione sulla numerosità dei casi. Non dimentichiamo che l'incremento dei casi è anche una testimonianza ulteriore del fatto che gli ospedali sono sotto forte pressione (ilmessaggero.it)

Ad esempio la riapertura delle scuole, "anche se l’impressione è che non possa incidere su livelli di contagio così alto". Non nei dati inviati al Ministero, "non avendo ancora ricevuto nuove indicazioni", ma intanto per "una rappresentazione più realistica della pressione causata dal Covid sugli ospedali" (IL GIORNO)

E il Gaslini, per liberare letti, trasferisce i pazienti non gravi in una residenza sanitaria esterna (La Repubblica)

In particolare, una ricerca realizzata in Giappone e un'altra negli Stati Uniti mettono a fuoco il tempo necessario a raggiungere il picco di contagiosità e la durata dell'incubazione, anche se il numero inevitabilmente ancora ridotto dei casi esaminati renderà necessario. (Quotidiano di Puglia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr