Playstation 5 potrebbe avere un processore a 16 core - Mark Cerny sulla console di gioco

Playstation 5 potrebbe avere un processore a 16 core - Mark Cerny sulla console di gioco
TecnoSuper.net SCIENZA E TECNOLOGIA

Un’eccezione frequente è l’ingegnere di sistema Mark Cerny, che è stato coinvolto nello sviluppo di Playstation dalla seconda generazione.

In un nuovo video su Youtube, Mark Cerny si fa ancora un passo avanti e racconta lo sviluppo di Playstation 5.

Mark Cerny spiega che la potente parte grafica è una parte importante di una console di gioco, ma anche i core del processore giocano un ruolo importante, tra le altre cose, per la fisica e l’intelligenza artificiale

Lì ha iniziato a sviluppare un motore di gioco per la console di gioco e da allora Playstation 3 è diventato uno degli architetti dietro l’hardware stesso. (TecnoSuper.net)

Se ne è parlato anche su altri media

"Quando abbiamo fatto il nostro tour, avevamo alcuni sviluppatori che avrebbero davvero voluto avere una console con 16 core. Sia PS5 che Xbox Series X offrono un livello di prestazioni relativamente alto a un prezzo piuttosto basso. (Eurogamer.it)

In seguito, aggiunge che il ray tracing ha ufficialmente dato inizio alla terza parte, la terza era, dovuto alla sua tecnologia incredibilmente avanzata e per nulla comparabile ai suoi predecessori. È Mark Cerny, il Lead System Architect di PlayStation 5, a discutere di come questo fattore sia stato così impattante all’interno dell’industria videoludica. (Tom's Hardware)

Grazie al ray tracing stiamo entrando in una terza era e le visuali hanno capacità di mostrarsi come non le avevamo mai viste prima d’ora». La tecnologia delle console next-gen come PS5 ha rappresentato un netto taglio con il passato, introducendo quella che può essere definita una rivoluzione nel campo del gaming. (Spaziogames.it)

PS5 e Xbox Series X la terza era dei videogiochi! Per Mark Cerny il Ray Tracing come 2D e 3D

PS5 avrebbe potuto montare un processore da 16 core, secondo diverse indiscrezioni rivelate dagli sviluppatori che lo chiedevano a gran voce. Secondo Cerny l’idea iniziale era proprio quella di montare un processore da 16 core, ma fu successivamente scartata perché per aumentare le dimensioni della CPU avrebbe portato inevitabilmente a ridurre quelle della GPU. (Tom's Hardware)

Compressione che ha portato anche ad una notevole riduzione del peso di alcuni giochi ottimizzati espressamente per PS5, come nel caso di Subnautica che passa dai 14 GB su PS4 ad appena 4 GB su PS5, o la Definitive Edition di Control che perde quasi la metà dei 50 GB richiesti sulle console di vecchia generazione (HDblog)

Stando a quanto emerso dall'intervista, secondo Cerny, dal punto di vista della grafica, fino ad ora abbiamo assistito a due ere dei videogiochi. Ora, per lo sviluppatore, siamo entrati nella terza era dei videogiochi con PS5 e Xbox Series X, grazie alla tecnologia di ray-tracing (ray-traced games). (Eurogamer.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr