Primo giorno di scuola fra obbligo del green pass, niente didattica a distanza e la protesta davanti al Provveditorato

Primo giorno di scuola fra obbligo del green pass, niente didattica a distanza e la protesta davanti al Provveditorato
La Stampa INTERNO

Siamo contro il green pass, uno strumento che impedisce di lavorare e discrimina».

Il green pass discrimina e non aiuta»

A Cuneo, dalle 9 per un paio di ore, oltre 50 persone anno manifestato davanti alla sede di Cuneo dell’Ufficio scolastico provinciale.

Una docente di una Superiore di Cuneo, 44 anni, spiegava: «Sono vaccinata e ho il green pass, ma sono contraria a uno strumento che ho fatto solo per poter lavorare. (La Stampa)

Su altri giornali

Skuola.net ha raccolto le emozioni degli studenti alla vigilia del ritorno a scuola, in presenza per tutti. Il timore del contagio è ancora presente in maniera significativa, solo 1 su 10 crede che la Dad sia definitivamente in archivio. (La Stampa)

Lo scorso anno scolastico nella scuola primaria è stato introdotto un nuovo modello di valutazione degli alunni, basato su un approccio di tipo descrittivo e formativo. E ancora: come tenere insieme la valutazione formativa fatta sugli obiettivi di apprendimento con la certificazione delle competenze prevista per legge al termine dell’ultimo anno della primaria? (Tecnica della Scuola)

Il Prefetto, in conclusione dell’incontro, ha ribadito che l’attenzione sulla problematica è alta e che il “tavolo di coordinamento scuole/trasporti” continuerà a monitorare l’evoluzione della situazione i si prepara al ritorno tra i banchi. (la Città di Salerno)

Formazione come diritto, con tutele contrattuali: lo chiede lo Snals

L’aspetto che fa la differenza in caso di quarantena è l’essere stato a stretto contatto o no con la persona contagiata. Dal mese di novembre dovrebbero poter essere i genitori a provvedere a somministrare il test per poi consegnarlo a scuola (LA NAZIONE)

Io posso solo dire che sarebbe un grande vantaggio per la didattica”. Sui trasporti “nell’arco di 18 mesi non abbiamo registrato miglioramenti sostanziali” (Scuola & Concorsi)

Problema del vincolo per i docenti neo immessi in ruolo dal 20/21, come lo SNALS pensa di risolvere un problema che riguarda circa 80.000 docenti La formazione poi deve diventare un vero diritto ed essere tutelata sul piano contrattuale. (Tecnica della Scuola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr