Hamilton: "Domani lotteremo, ma la Red Bull è davvero forte"

Motorsport.com Italia SPORT

Lewis Hamilton, Mercedes W12, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Valtteri Bottas, Mercedes W12, Charles Leclerc, Ferrari SF21 1 / 18 Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images Lewis Hamilton, Mercedes W12 2 / 18 Foto di: Charles Coates / Motorsport Images Lewis Hamilton, Mercedes W12 3 / 18 Foto di: Steven Tee / Motorsport Images Lewis Hamilton, Mercedes W12 4 / 18 Foto di: Charles Coates / Motorsport Images Lewis Hamilton, Mercedes W12 5 / 18 Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Lewis Hamilton, Mercedes W12 6 / 18 Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images Lewis Hamilton, Mercedes W12 7 / 18 Foto di: Charles Coates / Motorsport Images Lewis Hamilton, Mercedes W12 8 / 18 Foto di: Steven Tee / Motorsport Images Lewis Hamilton, Mercedes W12 9 / 18 Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images Lewis Hamilton, Mercedes W12 10 / 18 Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images Lewis Hamilton, Mercedes W12 11 / 18 Foto di: Charles Coates / Motorsport Images Lewis Hamilton, Mercedes W12 12 / 18 Foto di: Andy Hone / Motorsport Images Lewis Hamilton, Mercedes W12 13 / 18 Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images Pole man Lewis Hamilton, Mercedes, si arrampica sulla recinzione per salutare i fan 14 / 18 Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images Pole man Lewis Hamilton, Mercedes, salta giù dalla recinzione 15 / 18 Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images Lewis Hamilton, Mercedes, si arrampica sulla recinzione dopo essersi assicurato la pole 16 / 18 Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images Pole man Lewis Hamilton, Mercedes, dopo le qualifiche 17 / 18 Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images Pole man Lewis Hamilton, Mercedes, dopo le qualifiche 18 / 18 Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

La delusione era visibile sul volto di Lewis Hamilton al termine della prima Sprint Qualifying della storia della Formula 1. (Motorsport.com Italia)

Ne parlano anche altre fonti

«Non credevo di poter essere il più veloce, di poter lottare per la pole», ha ammesso. Non vale la pole position, ma la prima posizione alla partenza della Sprint Qualifying che poi, dopo 100 chilometri di gara, deciderà la griglia di partenza del Gran premio vero e proprio. (ilGiornale.it)

La Ferrari può sorridere con Leclerc, quarto, mentre Sainz partirà dalla nona piazza. Il campione del mondo in carica scatterà davanti a tutti domani alle 17.30 nella mini-gara da 17 giri che decreterà la griglia di partenza del GP di domenica. (Ticinonline)

Ha perso la mini race in partenza, poi ci ha provato per tutto il primo giro: «Mi spiace non aver vinto la mini race, ma ci riproverò in gara». Max si prende la corona d'alloro che premia il vincitore della mini race: «Ci siamo spinti al limite fin dal primo giro, poi le gomme sono finite e abbiamo gestito gli ultimi giri. (ilGiornale.it)

| Read More | Feed rss L'articolo (HelpMeTech)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr