Borse europee frenano ma restano in rialzo. Titolo Telecom molto volatile in attesa Cda

Borse europee frenano ma restano in rialzo. Titolo Telecom molto volatile in attesa Cda
Per saperne di più:
Rai News ECONOMIA

Titolo Telecom molto volatile in attesa Cda. Condividi. Milano. di Chiara RancatiRallentano ma proseguono in positivo le Borse europee.

In attesa della decisione della Cina e della reazione dell'Opec, che si riunirà la prossima settimana

Rialzi tra 1 e 2 decimi di punto per tutti i listini principali, mentre si attende la pubblicazione dei verbali dell'ultima riunione di politica monetaria della Bce, attesa per le 13.30. (Rai News)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Intanto, la Bce ha reso note le minute dell'ultima riunione di ottobre: serve ancora una politica accomodante, anche se "nel 2022, l'inflazione impiegherà più tempo per scendere, rispetto a quanto precedentemente previsto". (Rai News)

In attesa del consiglio di amministrazione di Tim in programma domani, su cui circolano molte indiscrezioni.Mentre sul mercato delle materie prime torna a scendere il prezzo del petrolio (Brent a 82,20 dollari al barile, -0,06%), dopo la partenza delle vendite di greggio dalle riserve strategiche da parte degli Stati Uniti e di alcune importanti economie asiatiche. (Rai News)

La BCE ha affermato che i dati macroeconomici che saranno disponibili nel meeting di dicembre "non risolveranno tutte le incertezze relative allea medio termine". I volumi sono comunque minori del solito, mancando il faro dioggi per la festività del Ringraziamento, e aperta in regime ridotto domani. (Finanza Repubblica)

Borsa: la seduta senza Wall Street non decolla, Tim in altalena chiude a -2,6% -2-

Durante la conferenza stampa di mercoledì, il premier Draghi ha rimarcato la strategicità di Telecom e delle rete secondarie affermando che il governo ha tre priorità: la protezione dell’occupazione, la protezione della tecnologia, e la protezione dell’infrastruttura”. (Investing.com)

I tre partiti sono il Socialdemocratico, i Verdi e i Liberali, con il leader dell'Spd, Olof Scholz, che è stato designato cancelliere. Petrolio piuttosto stabile nei due listini di riferimento: il Wti scambia sui 78,1 dollari al barile, il Brent è in quota 82,1 (Milano Finanza)

In piu', e' in calendario per domani un cda richiesto da 11 consiglieri della societa', che potrebbero mettere all'angolo l'ad, Luigi Gubitosi. La situazione, tuttavia, e' fluida con il Governo che potrebbe esercitare il golden power e con Kkr che potrebbe fare marcia indietro essendo l'offerta annunciata non vincolante. (Borsa Italiana)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr