Omicidio di Paolo "Dum dum" Salvaggio a Buccinasco: si indaga sul mondo della droga. La moglie per strada gri…

La Repubblica INTERNO

La moglie per strada grida il suo dolore di Massimo Pisa. Era malato terminale, eppure i killer hanno deciso di agire in pieno giorno crivellandolo di colpi: sul luogo arrivati subito sua moglie e il figlio che aveva cresciuto come se fosse suo, nato dalla relazione della donna con un altro uono che aveva provato a uccidere Salvaggio nel 1987

Omicidio di Paolo "Dum dum" Salvaggio a Buccinasco: si indaga sul mondo della droga. (La Repubblica)

Ne parlano anche altre testate

I carabinieri setacciano il passato torbido della vittima, uomo del clan Barbaro e Papalia, già condannato per droga Una scena da film, "alla Gomorra" come ha detto un passante che ha visto sfrecciare lo scooter nero dopo l’agguato. (Il Giorno)

E' stato ucciso in 'un'esecuzione' Paolo Salvaggio, morto in un'agguato questa mattina a Buccinasco. Salvaggio lascia una moglie e una figlia - LEGGI L'ARTICOLO (La Repubblica)

Questo dimostra che le mafie nel comune di Buccinasco sono una realtà; per questo noi dobbiamo continuare, come amministrazione, a combattere e a vigilare, perché la situazione in città non può essere considerata sotto controllo". (Corriere TV)

Buccinasco (Milano) - "A Buccinasco si sta consumando una nuova guerra di mafia, un cambio di potere ed evidentemente era necessario mandare un messaggio ben chiaro e alla luce del sole". ''Da anni - continua- denunciamo la presenza sul nostro territorio di pregiudicati e famiglie legate alla criminalità organizzata e gridiamo la necessità di tenere sempre alta l'attenzione. (IL GIORNO)

(mi-lorenteggio.com) Milano, 12 ottobre 2021 – “La palese e plateale ostentazione di potere di ieri a Buccinasco deve essere un monito per lo Stato e per la Comunità europea. Lo Stato non mostri debolezza perché le mafie ne approfittano perseguendo come fine ultimo l’alternatività alle istituzioni più del profitto”. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

La vittima usava telefono criptato di Ilaria Carra. (ansa). Indagini serrate dei carabinieri sull'esecuzione avvenuta in pieno giorno dell'ex boss della droga, che era ai domiciliari e aveva una malattia allo stadio terminale (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr