"Renault rischia di scomparire". Il buco nero della crisi dell'auto

L'HuffPost L'HuffPost (Economia)

Ad aprile con 120.840 auto nuove immatricolate, la flessione tendenziale è stata del 61%.

Questi dati dicono che la Germania sta attraversando la più grande crisi del mercato automobilistico dalla riunificazione avvenuta trent’anni fa.

Su altre fonti

In un’altra intervista, a Le Figaro, Le Maire ha detto invece che lo storico costruttore francese, di cui lo Stato detiene una quota del 15%, si «gioca la sua sopravvivenza». Venerdì prossimo 29 maggio il gruppo è chiamato a presentare il suo piano strategico con tagli valutati al momento per 2 miliardi di euro. (Corriere del Ticino)

UN PRESTITO DI 5 MILIARDI - Le Maire ha aggiunto che il presidente del Gruppo Renault, Jean-Dominique Senard, sta lavorando al nuovo piano strategico con il sostegno del governo francese. (AlVolante)

E non si puo' ignorare l'epopea del turbocompressore, gia' apparso qua e la' su qualche modello; fu Renault però a lanciarlo su una piccola auto, la R5, nel 1980, mentre nel 1977 aveva rivoluzionato il mondo delle corse montandolo per prima su un'auto di Formula 1 (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

“La Renault può scomparire, i grandi produttori industriali possono scomparire, dobbiamo prendere in considerazione questa ipotesi“, ha detto. POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Ue, Francia e Germania definiscono un piano da 500 miliardi: i dettagli. (Inews24)

Per il ministro, il presidente della Renault Jean-Dominique Senard stava lavorando duramente su un nuovo piano strategico anche con il sostegno del governo francese, ma Le Maire aveva ammesso di non aver ancora firmato la garanzia di un prestito di 5 miliardi di euro (5,5 miliardi di dollari) per la Renault, le cui modalità erano ancora in discussione. (TG La7)

L’alleata Nissan si prepara a tagliare 20mila posti. 2' di lettura. La crisi dell’auto innescata dalla pandemia colpisce duro l’Alleanza Renault Nissan. Alla Borsa di Parigi il titolo Renault ha ceduto poco meno del 3%, mentre l'indice Cac 40 ha chiuso sulla parità. (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr