Bagnaia non ha dubbi: "La Ducati è la moto migliore"

Bagnaia non ha dubbi: La Ducati è la moto migliore
Approfondimenti:
Motorsport.com Italia SPORT

Bagnaia però è convinto che la sua Rossa sia la moto migliore: “Sicuramente io penso che la Ducati sia la miglior moto che ci sia.

Ma Bagnaia ha portato a termine il programma di lavoro e si ritiene contento dei passi in avanti mostrati fino ad ora.

Il pilota Ducati ha concluso la sua giornata di test in nona posizione nella classifica dei tempi, con 32 giri completati.

Quindi diciamo che è andato tutto nel migliore dei modi, abbiamo migliorato anche il passo, eravamo veloci, quindi molto bene”. (Motorsport.com Italia)

Ne parlano anche altri media

"Non ringrazierò mai abbastanza Ducati per aver sempre creduto in me anche nei momenti più difficili. Vincere con questi colori è come un sogno che si tramutato in realtà e se è successo, il merito è anche e soprattutto degli uomini a capo della squadra", conclude un Miller visibilmente soddisfatto. (Motosprint.it)

Solo Morbidelli salva il bilancio andaluso dellaYamaha. FRANCO MORBIDELLI: VOTO 8. La sua M1 sarà da museo ma Franco la guida sul podio, primo dei piloti Yamaha al traguardo. (Sport Mediaset)

Ora, invece, si trova a fare da lepre nel Mondiale. Al maiorchino piazzarsi costantemente nelle primissime posizioni è stato sufficiente per arpionare un Mondiale del tutto inatteso. (OA Sport)

MotoGP: Jack Miller, il valore della prima vittoria da sogno con Ducati

Nella giornata trionfale di Jack Miller, Francesco Bagnaia impreziosisce la domenica a Jerez completando una splendida doppietta Ducati. Non è mancato un momento emozionante assieme al compagno di box, che ha subito abbracciato al parco chiuso dopo i primi complimenti nel giro d’onore. (Corse di Moto)

Il campionato non è ancora finito, eppure Chivasso ha già il suo campione. Fin dai test invernali abbiamo lavorato duramente e da inizio stagione ad oggi abbiamo dimostrato di essere molto competitivi in ogni situazione - scrive Pecco sul suo profilo Facebook -. (ChivassOggi.it)

“Non ringrazierò mai abbastanza Ducati per l’occasione che mi ha dato di essere qui” ha continuato a Sky Sport MotoGP. “È stato sempre un tracciato che mi dava tanti problemi alle braccia, in particolare nelle curve a destra” ha sottolineato (Corse di Moto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr