L'OCSE avverte che le vaccinazioni globali irregolari minacciano la ripresa economica -2021

Mondo Sci News ECONOMIA

Alla domanda sulle ripercussioni del possibile collasso del colosso immobiliare carico di debiti Evergrande, Boone ha affermato che l’agenzia cinese dovrebbe occuparsi Con tutte le ripercussioni.

Al contrario, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, i paesi con tassi di vaccinazione più bassi sono rimasti notevolmente indietro rispetto ad altri paesi.

L’OCSE ha affermato che il virus e il rallentamento dei tassi di vaccinazione continueranno a influire sul buon funzionamento dell’economia globale e ad ostacolare le catene di approvvigionamento. (Mondo Sci News)

Su altri giornali

Ciò rappresenta un deficit di reddito reale di oltre 4.500 miliardi di dollari ed è sostanzialmente equivalente a un anno di crescita della produzione globale in tempi normali Rispetto alle Prospettive economiche di maggio, l’Ocse ha rivisto le stime italiane al rialzo di 1,4 punti per il 2021 e al ribasso di -0,3 punti per il 2022. (ART News - Agenzia Stampa)

Rispetto alle Prospettive economiche di maggio, l’Ocse ha rivisto le stime italiane al rialzo di 1,4 punti per il 2021 e al ribasso di -0,3 punti per il 2022. Dopo il -3,4% del 2020, quest’anno l’economia globale crescerà dello 0,1% in meno rispetto all’Economic Outlook di maggio e nel 2022 dello 0,1% in più. (L'Eco Vicentino)

“La mancata vaccinazione a livello globale ci mette tutti a rischio”, ha affermato briefing sulle notizie. Boone ha aggiunto che i tassi di vaccinazione rimangono diversi e molti paesi a basso reddito e mercati emergenti, ad eccezione della Cina, sono ancora in ritardo. (NbaRevolution)

Sicuramente da questo punto di vista è meglio avere una Germania in ripresa economica che non in crisi. Credo che di questo Draghi sia ben consapevole e sono quindi convinto che ci saranno dei segnali di flessibilità (Il Sussidiario.net)

Per il prossimo anno il PIL di Eurolandia è invece stimato al 4,6% (+0,2 punti rispetto al precedente Outlook. La ripresa, mette in guardia l’organismo, resta tuttavia «molto ineguale, con risultati singolarmente diversi a seconda dei Paesi». (Corriere del Ticino)

Le Banche centrali devono mantenere politiche monetarie accomodanti, ma secondo l'Ocse ora «sono necessarie indicazioni chiare su tempi e portata entro i quali verranno tollerati eccessi inflazionistici» Il Pil globale ha ora superato i livelli prepandemici, ma in moti paesi persistono ritardi su ripresa e occupazione, dice l'ente parigino. (DiariodelWeb.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr