Mobilità, tre italiani su quattro scelgono l’auto. Ma il 70% del campione sono uomini

Il Fatto Quotidiano ECONOMIA

Il campione analizzato: 70% uomini e 30% donne. L’analisi viene condotta a un anno di distanza dalla precedente, proprio per evidenziare i cambiamenti che ci sono stati.

L’auto è il mezzo preferito da 3 italiani su 4…. Dalla medesima indagine sulla mobilità del 2020 risultava che il 72% degli italiani preferiva l’auto per gli spostamenti.

Con riferimento alle modalità di pagamento dell’auto, dall’indagine sulla mobilità di Areté emerge che solo 2 italiani su 10 sono intenzionati ad acquistare l’auto in contanti

Mi chiedo come mai invece 350 sono uomini e solo 150 donne. (Il Fatto Quotidiano)

La notizia riportata su altre testate

dati di navigazione, indirizzi IP, dati di utilizzo o identificativi univoci) per le seguenti finalità: annunci e contenuti personalizzati, valutazione dell’annuncio e del contenuto, osservazioni del pubblico; sviluppare e perfezionare i prodotti. (IlCorrierino.com)

"Abbiamo bisogno di circa 2.000 nuovi punti di ricarica a settimana - ha ribadito il presidente dell'associazione Hildegard Müller - ed è inoltre urgente creare un registro centrale per i punti di ricarica privati, che è l'unico modo per ottenere un quadro completo dell'infrastruttura di ricarica in Germania e portare avanti l'espansione in modo mirato" In un documento emesso ieri la VDA sottolinea che "mentre ogni mese vengono immatricolate quasi 60.000 nuove auto elettriche in Germania, il numero di punti di ricarica accessibili al pubblico cresce solo di poco meno di 1.000 unità al mese". (Giornale di Sicilia)

Grazie alla nuova partnership, Castrol può beneficiare della flessibilità e dello spirito innovativo di XING Mobility, mentre quest’ultima può trarre vantaggio dalle competenze e dall’avanzata ricerca di Castrol sui fluidi. (QN Motori)

editato in: da. Le auto elettriche oggi stanno vivendo un buon momento, sono sempre di più gli automobilisti che decidono di affidarsi ad una motorizzazione a zero emissioni. E poi anche il prezzo, le auto elettriche oggi hanno infatti un costo ancora troppo elevato rispetto alle versioni a benzina e diesel. (Virgilio Motori)

Un rapporto di Bloomberg citato dal Corriere rivela che entro il 2035 si venderanno soltanto auto e furgoni elettrici, e il motivo è molto semplice: tra sei anni, dunque entro il 2027, le auto elettriche costeranno meno rispetto a quelle con motore a benzina o diesel. (InvestireOggi.it)

Le previsioni sono quelle di BloombergNEF, secondo cui i veicoli elettrici potrebbero essere in pole position per dominare tutte le vendite di auto nuove entro la metà del prossimo decennio. (Finanzaonline.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr