Il giovane triestino in missione nella terra del dittatore Kim: «C’è poco da scherzare, occhi aperti sulla Corea del Nord»

Il giovane triestino in missione nella terra del dittatore Kim: «C’è poco da scherzare, occhi aperti sulla Corea del Nord»
Il Piccolo ESTERI

È molto dinamica, molto internazionale e galleggia nella bolla del suo status di sede del Parlamento Europeo.

Invece le due Coree sono terra incognita, assieme ai loro reciproci rapporti e a quelli con i potenti vicini, Cina e Giappone».

Toccare la Corea significa toccare i sistemi nervosi di Cina, Giappone, Russia, Stati Uniti, e include dinamiche economiche enormi

Da questa catalogazione dipende non solo il tenore di vita, ma la vita stessa e quella della cerchia famigliare». (Il Piccolo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr