La foto dell'Everest dal cielo

La Gazzetta dello Sport ESTERI

La foto dell’Everest dal cielo. Nella parte sinistra (vedi ingrandimento) della bellissima immagine della Nasa (orientata Ovest-Est), il Monte Everest fotografato dalla stazione spaziale pochi giorni fa (2020.01.28, 09:35:37 GMT).

Oltre all’Everest, naturalmente si vede anche l’adiacente Lhotse (in fondo alla Valle del Silenzio) e più lontano il Makalu.

Più vicino, invece, è il Cho Oyu.

Spicca visibilissima la lunga Cresta Ovest, di cui si parla in questi giorni per via del tentativo solitario di Jost Kobusch, che è arrivato solo ai suoi piedi. (La Gazzetta dello Sport)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Così ieri sera Nico Valsesia, ultratrail di fama mondiale (foto in basso) ha presentato nella sala conferenze del TH Planibel di La Thuile, il suo prossimo progetto ‘From 0 to Everest’, 1300 chilometri da percorre sulle due ruote nelle strade di India e Pakistan, per poi scalare la seconda vetta più alta del Mondo, senza ossigeno. (Aostasports.it)

Dopo aver presentato a La Thuile, a favore di telecamere, il suo nuovo progetto, Nico Valsesia era a Monza la sera del 3 febbraio per raccogliere il supporto e l’affetto dei suoi amici del Monza Marathon Team, associazione di cui lo sportivo è da tempo socio onorario. (MBnews)

Una brutta perdita per la squadra del basco che vuol tentare l’invernale all’Everest senza ossigeno supplementare. Ieri proprio sull’Ice Fall, la seraccata tra cb e c1, un incidente ad uo dei membri del team di spedizione. (Mount Live)

Si vede tutta la traccia della via percorsa…. “Siamo al campo 2 a 6457m! È stata dura, il vento ci ha colpito forte mentre salivamo con 23 kg di carico ciascuno. (La Gazzetta dello Sport)

“Mentre stavamo lavorando – racconta Txikon sui suoi canali social – abbiamo sentito un rumore spaventoso e il ponte di ghiaccio su cui ci trovavamo ha ceduto … e Jonatan è precipitato nel crepaccio. Di seguito, alcune riprese effettuate sabato 1 febbraio nella Cascata di ghiaccio del Khumbu, attraversata quasi fino a Campo 1 (oltre i 6000 m), pubblicate da Txikon il 1° febbraio. (MountainBlog)

Avverte problemi di respirazione e ha qualche costola incrinata. Incidente per la spedizione di Txikon sull’Everest. Ieri, mentre il team stava attrezzando l’IceFall un ponte di neve è crollato sotto ai piedi di Jonatan García. (Mount Live)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr