Bollettino 13 gennaio, 316 morti. Ma tre indicatori suggeriscono la "fuga" di Omicron: si vede la luce

Bollettino 13 gennaio, 316 morti. Ma tre indicatori suggeriscono la fuga di Omicron: si vede la luce
Liberoquotidiano.it INTERNO

I dati diffusi dal ministero della Salute parlano di 184.615 nuovi casi (ieri 196.224) e di 316 decessi (il più alto della quarta ondata, ieri 313).

I posti letto occupati in terapia intensiva sono invece -1 (ieri -8), portando il totale dei malati più gravi a 1.668, con 1556 ingressi in rianimazione (ieri 156)

Sono queste le tre buone notizie registrate nel bollettino di giovedì 13 gennaio.

I posti letto occupati nei reparti Covid ordinari sono così +339 (ieri +242), per un totale di 17.648 ricoverati. (Liberoquotidiano.it)

Su altri media

Ore 10.05 - Ieri nuovo record di somministrazioni: sfiorata quota 700 mila. Ore 8.12 - Germania, record di oltre 80mila casi. La Germania ha registrato un nuovo record di 80.430 casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore (Corriere della Sera)

Per quanto riguarda i contagi, il bollettino della Protezione Civile e del Ministero della Salute riporta +184.615 positivi. Il tasso di positività si attesta a 15,6% (-0,9%) (Open)

Coronavirus in Italia, il bollettino del 13 gennaio: 184.615 nuovi casi, i morti sono 316

I tamponi sono in tutto 152.519.212 - di cui 77.098.992 processati con test molecolare e 75.420.220 con test antigenico rapido -, in aumento di 1.181.179 rispetto al 12 gennaio. Le note del bollettino. (Sky Tg24 )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr