Pandemia, due morti e un focolaio all’ospedale di Adria

Pandemia, due morti e un focolaio all’ospedale di Adria
Il Gazzettino SALUTE

ue pazienti deceduti in ospedale, 51 nuovi positivi accertati nelle ultime ore e un focolaio da contenere all’interno dell’ospedale di Adria.

Il Covid continua a lanciare l’offensiva, con gli ospedali nel mirino.

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati

Si tratta di due persone anziane, una di Rovigo e una di Guarda Veneta, rispettivamente di 87 e 82 anni, vaccinate, ma presentavano commorbilità, in altre parole erano. (Il Gazzettino)

Su altre testate

In pochi giorni il suo quadro clinico è peggiorato, ed è finito in ospedale, dove poi è morto. Paolo Aggio, poliziotto morto di Covid a Rovigo. Paolo Aggio lavorava presso la Questura di Rovigo. (Blitz quotidiano)

A ottobre i ricoveri sono risaliti attestandosi a quota 26, due dei quali in Terapia intensiva, con 14 pazienti vaccinati e un’età mediana di 75 anni. Per novembre abbiamo messo a disposizione 10.865 posti per terze dosi e di questi, 6.284 sono stati prenotati e ne rimangono disponibili fino a fine mese 4.581. (Il Gazzettino)

Viene segnalato anche un nuovo decesso, una persona residente fuori provincia che si trovava ricoverata nel reparto di terapia intensiva Covid a Trecenta. Ventidue di questi si trovano ricoverati nell’ospedale Covid di Trecenta: tre nel reparto di terapia intensiva Covid, tredici in area medica Covid e sei in ospedale di comunità Covid (Il Resto del Carlino)

Sale il numero dei ricoverati negli ospedali. In terapia intensiva tre pazienti

Di fatto, un piccolo focolaio che ha visto le prime quattro persone trovate positive subito spostate nell'ospedale di comunità Covid a Trecenta, con l'ulteriore persona positiva che dovrebbe raggiungerli a breve. (Il Gazzettino)

Nella giornata del 1 novembre sono state somministrate 301 dosi Per tutte le informazioni https://www.aulss5.veneto.it/Punti-COVID. Nella giornata di lunedì sono stati eseguiti 1.414 tamponi tra antigenici e molecolari. (RovigoOggi.it)

In crescita anche i numeri negli ospedali, con tre ricoverati in terapia intensiva al San Luca. Dieci sono ricoverati in Area Medica Covid a Trecenta; cinque in Ospedale di Comunità Covid al San Luca; tre nel reparto di terapia intensiva Covid sempre nell’ospedale di Trecenta. (Il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr