Con il cashback in autostrada i ritardi saranno tramutati in rimborsi

Con il cashback in autostrada i ritardi saranno tramutati in rimborsi
SmartWorld INTERNO

I rimborsi saranno erogati sia per i pagamenti con dispositivi di telepedaggio che per quelli effettuati con carte di credito, di debito, Viacard e contanti.

Nel primo caso in particolare gli utenti dovranno inserire i dati riguardanti il dispositivo prescelto e così ricevere in automatico la notifica del cashback, andando poi solamente a confermare l’itinerario.

Nel secondo caso invece sarà necessario il semplice invio di una foto della ricevuta di pagamento ottenuta al casello di uscita tramite l’app

Il Cashback sarà riconosciuto a partire dagli itinerari brevi (da 15 minuti di ritardo) consentendo rimborsi dal 25% al 100% del pedaggio, in base al tempo effettivo del viaggio e alla lunghezza del percorso. (SmartWorld)

La notizia riportata su altre testate

RIMBORSO: PRIMO RESITO - Il cashback dei pedaggi di Aspi è legato all’uso della app gratuita Free To X (per Android e IOS). L’obiettivo è anche quello di mettere a disposizione di chi viaggia nuovi servizi interattivi, per conoscere in tempo reale lo stato del traffico sulle autostrade. (AlVolante)

Cashback in autostrada, ecco come. Il cashback sarà un meccanismo integrato con il pagamento del pedaggio ed è pensato per restituire ai viaggiatori parte del costo di percorrenza qualora i ritardi accumulati diventino eccessivamente elevati rispetto ai tempi di percorrenza tradizionale. (Punto Informatico)

Qualora il ritardo dovesse superare la soglia critica dei 15 minuti, scatterà il diritto al rimborso, calcolato secondo un meccanismo a fasce. Gli enormi ritardi sulle percorrenze dovuti ai numerosi cantieri distribuiti sull’intera rete autostradale verranno in qualche modo risarciti. (inSella)

Autostrade: da oggi il cashback per i ritardi dovuti ai cantieri. Ecco come funziona

Com’era prevedibile, l’ammontare del rimborso è correlato all’entità stessa del ritardo e alla lunghezza della distanza percorsa (TuttoTech.net)

Nell’ottica di potenziare al massimo l’ informazione agli utenti circa i cantieri presenti sulla rete, Aspi sta inoltre sviluppando delle grafiche che verranno via via installate lungo i punti interessati dai lavori, con la descrizione della tipologia di intervento e la durata, prevista nel piano complessivo di ammodernamento delle opere (Corriere della Sera)

Per ottenerlo sarà sufficiente scaricare la app “FREE TO X”, già presente su App Store di Apple e su Google Play. Per maggiori dettagli ecco il link al sito Free To X (Cronache Ponentine)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr