La scuola al tempo del Covid, pregi e difetti della Dad: speciale su OS TV [venerdì 9 aprile alle 15.15]

La scuola al tempo del Covid, pregi e difetti della Dad: speciale su OS TV [venerdì 9 aprile alle 15.15]
Orizzonte Scuola INTERNO

Conduce Andrea Carlino, giornalista di Orizzonte Scuola

Speciale su OS TV [venerdì 9 aprile alle 15.15] Di. La scuola prova una nuova ripartenza: in presenza fino alla prima media anche nella zona rossa.

Ospiti Daniele Novara, pedagogista, Salvatore Giuliano, dirigente scolastico e Fabio Gervasio, collaboratore di Orizzonte Scuola.

Scuola, pregi e difetti della Dad: ne parliamo con Daniele Novara, Salvatore Giuliano e Fabio Gervasio. (Orizzonte Scuola)

Su altre fonti

Paura questa mattina, 8 aprile, a Sovere per una ragazzina delle scuole medie che, prima di iniziare la didattica a distanza, era uscita di casa senza avvisare i genitori. Ritrovata verso le 11 in un bosco vicino casa. (L'Eco di Bergamo)

"A fronte della comunicazione inviata ai genitori – dice il consigliere Cristina Forconi – che crea problemi logistici alle famiglie, oltre a privare gli alunni di altri tre giorni di scuola in presenza, le domande che sorgono sono molteplici. (La Nazione)

E da oggi riprenderanno i collegamenti di Tommy da casa con tutta la sua classe a scuola, l’istruzione domiciliare per fortuna non si è mai interrotta. “Tutti contenti perché ieri, 7 marzo, dopo le strameritate vacanze di Pasqua, si ritorna a scuola, in presenza, almeno per alunni ed insegnanti della Scuola Primaria. (Verbanonews.it)

Ritorno a scuola in presenza: i DS non ancora pienamente convinti. Il sondaggio ANDIS

Le parole di Draghi: “Rischio di decessi per gli over 70, questa quindi la priorità. Stiamo guardando al futuro delle prossime settimane (Orizzonte Scuola)

Ad esempio, alla Mazzini-Modugno, per la primaria, 232 alunni su 539 seguono a scuola, e la stessa percentuale viene registrata per la prima media. "Nella primaria c'è solo una classe tutta a distanza, su 27, mentre per le prime medie, in ognuna c'è qualche studente", spiega la preside Maria Dentamaro. (La Repubblica)

A fronte di tali problematiche, tuttavia, l’ipotesi di prolungare le attività didattiche per l’intero mese di giugno non trova grande adesione tra i dirigenti scolastici Un primo dato da cogliere è che i dirigenti scolastici non manifestano pieno consenso alla riapertura, ma si esprimono favorevolmente sulle domande che riguardano la riapertura delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di I grado. (Tuttoscuola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr