Marisa, Infermiera: "io umiliata da una OSS con con la terza S, voleva insegnarmi a fare le intramuscolo".

Marisa, Infermiera: io umiliata da una OSS con con la terza S, voleva insegnarmi a fare le intramuscolo.
Più informazioni:
AssoCareNews.it SALUTE

La OSS è scoppiata a piangere ed è scappata via chiedendo scusa e la cosa è finita là

Direttore,. con la presente sono qui a segnalarmi un fatto increscioso che mi è accaduto una settimana fa nella RSA dove lavoro.

Qualche giorno fa mi sono imbestialita nei confronti di una OSS che pretendeva di insegnarmi a fare le intramuscolo dopo aver seguito un corso di formazione complementare e aver conseguito quella che lei ha chiamato la terza S.

Pubblicità. (AssoCareNews.it)

Su altri media

La notizia ci giunge direttamente dai colleghi, che hanno voluto pubblicamente raccontare la vicenda. La struttura avrebbe imposto il non allertamento dei mezzi di soccorso avanzato e il non invio in Pronto Soccorso di pazienti con “sintomatologia e parametri preoccupanti“. (AssoCareNews.it)

Pubblicità. x. E’ chiarissima la provocazione di Ester Ricci, OSS: “perché tutti gli operatori della sanità possono vaccinare con un corso e noi no?”. So che la Sua testata è molto preparata sul nostro profilo e sul nostro ruolo di tecnici della sanità. (AssoCareNews.it)

Momenti di paura per una valanga sul monte Zevola immortalata e pubblicata da un escursionista, Antonio Taglieri. Dopo le abbondanti nevicate cominciate in autunno e proseguite in inverno e primavera, la montagna veronese è ancora carica di neve (L'Arena)

Mestre. Infermieri no vax Covid, prendono il via le sospensioni

Non è più accettabile che ciò che da anni è realtà in gran parte del paese dimostrando, dati alla mano, efficacia ed efficienza del sistema, in Puglia non sia nemmeno un miraggio! Pubblicità. (AssoCareNews.it)

Resterà invece chiuso per cinque giorni il locale in piazza Erbe a Verona dove venerdì sera è scoppiata la rissa. È stato convalidato l'arresto del 26enne dj di Pozzuoli (Napoli) fermato venerdì sera dagli agenti delle Volanti della Questura di Verona dopo la rissa a colpi di sedie in un locale in piazza Erbe, nella quale erano rimasti coinvolti diversi giovani avventori. (ilgazzettino.it)

La salute ha senza dubbio una posizione centrale nel sistema dei diritti fondamentali. A loro l’azienda sanitaria ha comunicato l’obbligo di giustificare entro cinque giorni il motivo del rifiuto o di dimostrare di aver provveduto alla prenotazione. (InfermieristicaMente)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr