Coronavirus: la Cina sperimenterà un vaccino sui militari

Coronavirus: la Cina sperimenterà un vaccino sui militari
AGI - Agenzia Italia AGI - Agenzia Italia (Esteri)

La Cina ha dato l'approvazione per l'uso militare di un potenziale vaccino contro il Covid-19, che ha già effettuato test clinici, sviluppato dal gruppo CanSino Biologics in collaborazione con l'Istituto di Biotecnologia di Pechino dell'Accademia di Scienze Mediche Militari cinese.

Ne parlano anche altri giornali

Incerta l’ampiezza dell’iniziativa, visto che il numero di soldati coinvolti non è stato chiarito per “ragioni di privacy commerciale”. La fase tre della sperimentazione consente di migliorare dosaggi e impatto, con tanto di valutazione più accurata degli eventuali effetti collaterali. (Ticinonews.ch)

L'invito, esteso a tutti, è di "riaffermare la nostra responsabilità collettiva per la protezione di tutte le persone vulnerabili senza alcuna discriminazione". (AGI - Agenzia Italia)

L'appello sollecita governi, fondazioni, filantropi e imprese sociali affinché si facciano avanti per produrre e/o distribuire i vaccini in tutto il mondo gratuitamente, senza alcun brevetto. Esprimere la necessità di un vaccino contro il coronavirus e che sia un bene globale, alla portata di tutti. (Sputnik Italia)

Molte le firme tra le star della musica e del cinema, Bono, George Clooney, Sharon Stone, Forest Whitaker e Matt Damon. “Vaccino sia bene comune”: politici, cantanti e attori firmano l’appello. Condividi. (Imola Oggi)

Chiediamo al governo di impegnare su questo la prossima riunione del G20 per raggiungere questo obiettivo» ha scritto su Twitter il segretario del Partito Democratico. A rappresentare l’Italia ci sono il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti, l’ex premier Romano Prodi e il tenore Andrea Bocelli (Open)

L'efficacia della prossima campagna di vaccinazione dipenderà dalla sua universalità", si legge ancora nel testo dell'appello.Tra i firmatari vi sono diciotto premi Nobel, tra cui Mikhail Gorbachev, Desmond Tutu, Shirin Ebadi, Lech Walesa, Tawakkol Karman e Malala Yousafzai. (Rai News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti