Firenze: tassista picchia cliente americana. La cooperativa Socota: «Ferma condanna»

Firenze: tassista picchia cliente americana. La cooperativa Socota: «Ferma condanna»
Più informazioni:
Firenze Post INTERNO

Il 4242 ha già provveduto ad aprire un procedimento disciplinare per accertare i fatti ed eventualmente adottare gli atti previsti dallo Statuto e dal Regolamento Interno della Cooperativa per questi casi, fermo restando che ogni provvedimento relativo alla licenza non può che rientrare nella competenza esclusiva dell’Amministrazione Comunale»

– Un tassista fiorentino è accusato di aver picchiato una cliente, a quanto pare una turista americana, giovedì mattina, 13 gennaio 2022, in via Tornabuoni. (Firenze Post)

Se ne è parlato anche su altri media

Anche il tassista ha adottato lo stesso comportamento ma verrà segnalato dalla polizia per eventuali valutazioni di competenza sulla licenza al Comune L’aggressione, testimoniata da un video diffuso sui social, è avvenuta Firenze (L'Unione Sarda.it)

A rendere noto l'accaduto è stata la Socota, la cooperativa dei tassisti fiorentini. Sull'episodio è intervenuto il sindaco di Firenze, Dario Nardella "La brutale aggressione del tassista della scorsa notte ad una donna è inaudita e deprecabile. (Toscana Media News)

", chiaramente accusando il tassista dell'inaudita e ingiustificabile violenza Il tassista, ripreso con lo smartphone, parte con un calcio agli stinchi e poi uno schiaffo che colpisce la ragazza al viso che fa vacillare quest'ultima. (Liberoquotidiano.it)

Lite sul costo della corsa, tassista aggredisce una cliente

Nel video diventato virale sui social si vede chiaramente un tassista che litiga con una cliente e che poi alza le mani contro di lei, con un violento ceffone. Prende le distanze da quanto è accaduto la cooperativa di cui è socio il tassista che si vede nel video. (LA NAZIONE)

Aggressione di un tassista a una cliente nel centro di Firenze ieri sera: a testimoniarlo anche un video diffuso sui social. Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da Selvaggia Lucarelli (@selvaggialucarelli) (Gazzetta di Parma)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr