Legge Zan contro l’omofobia, ancora un rinvio: slitta la calendarizzazione per “un problema tecnico”

Legge Zan contro l’omofobia, ancora un rinvio: slitta la calendarizzazione per “un problema tecnico”
Fanpage.it INTERNO

Andrea Ostellari ha applicato il regolamento in modo preciso: "Non c'è nessuna decisione sulla calendarizzazione" del ddl Zan.

"Si trattava di un problema tecnico da risolvere in base all'articolo 51 del regolamento del Senato

"In modo unanime l'ufficio di presidenza ha votato l'accorpamento di altri 4 ddl che riguardano la stessa materia del ddl Zan.

In pratica il presidente della commissione Giustizia al Senato Ostellari durante l'ufficio di presidenza sulla calendarizzazione del ddl Zan contro l'omofobia ha chiesto di abbinare gli altri quattro ddl sullo stesso tema, che sono in sede redigente. (Fanpage.it)

Ne parlano anche altri giornali

O il rischio di portare l’ideologia gender nelle scuole attraverso la previsione di una giornata dedicata ai temi cari all’ideologia Lgbt. Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega al Senato, del «no» al ddl Zan ne fa una questione di «buon senso» e «responsabilità». (Avvenire)

Anche Carlo Cracco in campo a sostegno del ddl Zan. Non vorrei si bruciasse anche la legge contro l’omofobia. (GayNews)

“Siamo sicuri che il presidente della commissione sarà garante dei lavori”, ha sottolineato la vicepresidente Dem di palazzo Madama, Anna Rossomando. Il disegno di legge Zan contro l’omofobia, già approvato dalla Camera, non entra ancora nel calendario del Senato. (VoceControCorrente.it)

Ddl Zan, ennesimo rinvio in Commissione Giustizia del Senato. Ostellari s'appella al Regolamento - GAYNEWS

Ddl Zan: “Il gender non esiste”, ma nelle primarie si rieducano i bambini! Con regole come quelle che si desidera imporre con il Ddl Zan, tutto questo potrebbe divenire presto realtà anche nel nostro Paese. (La Luce di Maria)

Lo stesso studio riporta invece ben 48 casi di violenze da parte di trans soprattutto contro le donne Omotransfobia. PV&F: “Zaia come Fedez: non ha letto il ddl”. Roma, 8 aprile 2021. “A Zaia ripetiamo quello che abbiamo già detto a Fedez: non ha letto nemmeno lui il contenuto del ddl Zan! (provitaefamiglia.it)

Critico Alessandro Zan, che, come noto, è stato relatore alla Camera del disegno di legge approvato dall’Aula il 4 novembre. Di «innegabile volontà dilatoria di Ostellari, che pur si sta muovendo nel perimetro del Regolamento», parla a Gaynews anche la senatrice Alessandra Maiorino (M5s), componente della Commissione Giustizia e prima firmataria di uno dei quattro ddl da abbinare. (GayNews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr