La micidiale flotta "famiglia 20" dell'aeronautica cinese: J-20, Y-20 e Z-20

La micidiale flotta famiglia 20 dell'aeronautica cinese: J-20, Y-20 e Z-20
L'AntiDiplomatico ESTERI

Il J-20 ha raggiunto una credibile capacità di combattimento, maturata nel corso dei suoi dieci anni di vita.

L’ufficiale cinese ha inoltre affermato che nuovi velivoli J-20 e Y-20 sono entrati in servizio e che i missili terra-aria di nuovo tipo sviluppati a livello nazionale sono pronti per il combattimento.

Il Global Times ha riferito che il grande aereo da trasporto Y-20 dovrebbe passare a motori sviluppati a livello nazionale. (L'AntiDiplomatico)

Su altre testate

Ecco perché quell’ Eid al-Fitr è il mio personale 11 settembre. Quindi è la ritirata dall’ Afghanistan, così mediatica e così ignominiosa, la vera commemorazione dell’ 11 settembre vero. (Famiglia Cristiana)

Ora è comune vedere truppe o procuratori mercenari assunti da Russia, Turchia, Sudan, Iran, Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Egitto e Israele attivi in ​​molti paesi arabi. Queste debolezze strutturali in molti stati arabi sono aumentate dall’11 settembre. (L'Indro)

Non solo i conflitti in Afghanistan e in Iraq non hanno portato democrazia e stabilità nelle rispettive aree: non sono riusciti nemmeno ad eliminare il terrorismo internazionale. Visto il tragico evolversi degli eventi credo sia molto difficile parlare di qualcosa di diverso da un fallimento. (Il Bo Live - Università di Padova)

11 Settembre. Studio USA: per la guerra al terrorismo spesi 5.800 mld - Ilmetropolitano.it

«La reazione degli organismi di monitoraggio sui diritti umani non è stata immediata. «Difficile dirlo, proprio perché le condotte contrarie ai diritti umani realizzate nell’ambito della lotta al terrorismo sono quasi sempre ammantate di segretezza e non sono quindi facilmente identificabili. (Gazzetta di Modena)

Una guerra che, secondo le stime della Brown University di Princeton è costata a Washington circa 5.800 miliardi di dollari. Il Costs of war project infatti stima in almeno 801mila le vittime civili e militari dei conflitti in Afghanistan, Pakistan, Iraq, Siria, Yemen e altri Paesi coinvolti nella guerra globale al terrorismo (dato aggiornato al 2019). (Altreconomia)

Inoltre, si stima che per l’assistenza medica e per le disabilità dei 4,5 milioni di veterani dei conflitti post 11 settembre il governo statunitense dovrà spendere entro il 2050 almeno 2.200 miliardi. (ilMetropolitano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr