CORIGLIANO-ROSSANO DOMANI: AREA TECNICA, PONIAMO FINE A QUESTO CAOS

CORIGLIANO-ROSSANO DOMANI: AREA TECNICA, PONIAMO FINE A QUESTO CAOS
Corigliano Calabro INTERNO

L’Amministrazione ha già tanti problemi, non può anche subire il pressapochismo di una certa burocrazia comunale

Se quel che si vota in Consiglio comunale ha un valore, bisogna immediatamente porre fine a questo caos: immotivato e deleterio.

Ingegneri, architetti, geometri, comuni cittadini, tutti lamentano la schizofrenica tripartizione dell’area tecnica del Comune di Corigliano-Rossano.

Non proprio un buon esempio di “unificazione” né tantomeno un buon lavoro, specie in ragione della nostra enorme carenza di personale. (Corigliano Calabro)

La notizia riportata su altre testate

Secondo una prima ricostruzione i due giovani erano bordo di una Fiat 500 che per cause in corso di accertamento si è scontrata con un Suv Bmw Nuova tragedia sulla statale 106. (Calabria 7)

Una comunità sconvolta 18 ore fa: Le Vignette dell'Eco. 2 ore fa: Smaltimento rifiuti speciali e pericolosi, assolto giovane imprenditore. 2 ore fa: Amabili nel conversare? (Ecodellojonio)

Entrambi le vittime erano figli di persone molto note in città, in particolare nel rossanese dove risiedevano. Lo schianto è avvenuto poco prima dell’alba, intorno alle 4 di questa notte. (Sibarinet.it)

Dopo gli atti di violenza a Corigliano Rossano lo Stato corre ai ripari

Un terribile incidente stradale e le vite di due giovanissimi, un ragazzo di 19 anni, Raffaele Misuraca, e una giovanissima d’appena 17 anni Altea Morelli, si sono spezzate sul tratto della Statale 106 che attraversa contrada Crosetto, a Corigliano-Rossano. (Corigliano Calabro)

Sui corpi delle due vittime la Procura della Repubblica di Castrovillari ha disposto l'autopsia LA TRAGEDIA Roma, incidente a Centocelle: Daniele D'Amore muore a 34 anni. ROMA Roma, incidente in Prati tra via Cola di Rienzo e via Virgilio: due. (ilmattino.it)

Dopo gli inquietanti episodi di recrudescenza criminale che ha visto nel giorno di poche ore registrare brutali pestaggi alla luce del giorno, avvertimenti con colpi di arma da fuoco e finanche l’uccisione a mo’ di ammonimento di un cane di uno dei soggetti coinvolti in quella che sembra essere una lotta intestina tra le ’ndrine, l’amministrazione rilancia non solo l’appello, ma la pretesa di una maggiore e concreta attenzione da parte dello Stato per questo territorio e per Corigliano Rossano. (Gazzetta del Sud - Edizione Cosenza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr