Docente su Meloni: "Vacca e scrofa". Poi si scusa. Lei: "Ringrazio Mattarella per la telefonata di solidarietà"

Docente su Meloni: Vacca e scrofa. Poi si scusa. Lei: Ringrazio Mattarella per la telefonata di solidarietà
Altri dettagli:
Tiscali Notizie INTERNO

E' un gesto che ho apprezzato molto, e che ribadisce con fermezza il limite invalicabile, in una democrazia, tra critica e violenza", scrive in un tweet Giorgia Meloni.

Giovanni Toti. "Solidarietà all'amica Giorgia Meloni per gli squallidi insulti ricevuti.

"Ringrazio il Presidente Mattarella che mi ha telefonato per esprimermi personalmente la sua solidarietà in seguito agli insulti osceni ricevuti. (Tiscali Notizie)

Su altre fonti

Sono a porgere le mie scuse a tutti quanti, a Giorgia Meloni per prima e a tutte le persone che si sono sentite offese”. Tutta la mia solidarietà e il mio abbraccio a Giorgia Meloni” (Fanpage.it)

Il Presidente della Repubblica ha telefonato a Giorgia Meloni per esprimerle solidarietà. https://t.co/T8GhvkzWIF — giovanni grasso (@_giovannigrasso) February 20, 2021. ​Giorgia Meloni è stata presa di mira per aver votato contro la fiducia al presidente Mario Draghi (Sputnik Italia)

Meloni ha ricevuto la solidarietà da esponenti di diverse forze politiche e anche quella del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. È un gesto che ho apprezzato molto, e che ribadisce con fermezza il limite invalicabile, in una democrazia, tra critica e violenza", ha detto Meloni. (Adnkronos)

Professor Gozzini: "Vediamo se chiamare la Meloni, aspetto che la notte porti consiglio"

La Meloni sa parlare in modo trasversale e, soprattutto, è ascoltata: per questo i giornali le danno spazio. È successo con Silvio Berlusconi, poi con Matteo Salvini e oggi, infine, con Giorgia Meloni (ilGiornale.it)

Insulti a Giorgia Meloni da un professore dell’università di Siena: Giovanni Gozzini, è intervenuto sull’emittente Controradio ha insultato e denigrato pesantemente la leader di Fratelli d’Italia. Ateneo senese complice se non sospende da docenza e stipendio (Imola Oggi)

“Vediamo se chiamare la Meloni, aspetto che la notte porti consiglio”. “Quello che dovevo dire l’ho detto, non volevo offendere in quel modo, ora starò il più silenzioso possibile, meglio che io stia zitto”, assicura il docente. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr