Charlotte, le lacrime della bimba commuovono gli Usa

È salita su uno sgabello perché non arrivava al microfono e l’audience non l’avrebbe vista, ha preso coraggio ed ha cacciato indietro le lacrime per riuscire a parlare. Così, Zianna Oliphant, con le sue treccine e il visetto ancora da bambina, ha parlato al primo consiglio comunale di Charlotte dopo le proteste per l’uccisione di Kevin Lamont Scott... Fonte: La Stampa La Stampa
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.
Loading....