La solidarietà del Rettore e dell'Ateneo per l'aggressione al personale del Policlinico -

La solidarietà del Rettore e dell'Ateneo per l'aggressione al personale del Policlinico -
https://vocedipopolo.it SALUTE

L’Università di Messina, nella persona del suo Rettore, prof. Salvatore Cuzzocrea, esprime tutta la propria solidarietà alla collega dell’unità di Medicina d’Urgenza e ai colleghi del Pronto Soccorso aggrediti in maniera fisica e verbale al Policlinico di Messina.

Vero è che quanto accaduto non è direttamente riconducibile all’emergenza Covid, ma occorre anche notare, con dispiacere, come il contesto attuale e le difficoltà indotte dalla pandemia molte volte ingenerino la proposizione di osservazioni sterili, se non fuorvianti, e che in ogni caso tendono ad ingenerare nell’opinione pubblica una visione deteriore della maggiore struttura ospedaliera della nostra città, i cui operatori, pur tra mille difficoltà, non diversamente da quanto avviene nel resto del Paese, prestano la loro opera con professionalità, spirito di dedizione e sacrificio. (https://vocedipopolo.it)

Su altre fonti

Ad aggredire la dottoressa un gruppo di parenti che hanno strattonato e gettato a terra la sanitaria. La solidarietà è giunta da parte del Rettore dell’Università di Messina (https://vocedipopolo.it)

A fermare l’aggressione l’intervento della polizia che ha identificato quattro persone. La dottoressa, che è stata medicata al pronto soccorso, ha presentato denuncia e oggi è tornata regolarmente al suo posto. (CorriereUniv.it)

Una dottoressa del Policlinico messinese è stata aggredita ieri sera dai familiari di un paziente col covid cui aveva spiegato che era impossibile entrare nel reparto considerate le norme anticontagio. (Livesicilia.it)

Un medico aggredito, la collega del Pronto soccorso scortata a casa: un giorno di ordinaria follia al Policlinico

Il medico è stato poi refertato al pronto soccorso. Gravissimo episodio ieri sera al Policlinico dove una giovane dottoressa è stata picchiata dai parenti di un paziente ricoverato per covid. (Gazzetta del Sud - Edizione Messina)

Quattro persone sono state identificate dalla polizia. La dottoressa si e’ fatta medicare al pronto soccorso ha presentato denuncia e oggi e’ tornata a lavoro. (Grandangolo Agrigento)

Il medico del Pronto soccorso a fine turno costretto a essere scortato a casa dalle Forze dell'Ordine. Secondo quanto si è appreso quando ai parenti è stato riferito che la loro congiunta era in gravi condizioni e doveva essere intubata il gruppetto è andato su tutte le furie sia al Pronto soccorso che dopo il trasferimento della paziente nei vicini locali di Medicina d'Urgenza dove il medico di turno ha subìto spinte ed è stato gettato a terra. (MessinaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr