Vaccini: polemica a distanza tra Pfizer e il presidente del Cts Locatelli sugli intervalli delle dosi - PRIMAPRESS.IT

PrimaPress ECONOMIA

Per questo il nuovo caso aperto da Pfizer ha fatto saltare i nervi al comitato per l'emergenza.

Una precisazione quella di Pfizer, che ha indispettito i virologi del Cts gettando ulteriormente in confusione i cittadini.

- (PRIMAPRESS)

(PRIMAPRESS) - ROMA - Scoppia la polemica tra Pfizer ed il Cts sull'intervallo tra prima e seconda dose del vaccino.

La vicenda AstraZeneca e l'indecisione iniziale sui possibili casi di trombosi in alcune fasce d'età ha condizionato la campagna di vaccinazione favorendo molte rinunce alla somministrazione. (PrimaPress)

Su altre fonti

Vaccino adolescenti: le richieste per la conservazione delle dosi. Novità inoltre sul tema della conservazione delle dosi del vaccino: “Abbiamo sottomesso la domanda per la conservazione del vaccino Pfizer tra i 2 e gli 8 gradi per un mese di tempo Vaccino, a giugno possibile ok per gli adolescenti. (Notizie.it )

Pfizer: «Seconda dose competenza delle autorità sanitarie». «Pernon è in discussione il piano vaccinale. Advertising. petergomezblog : Marino (Pfizer): “Ritardo seconda dose? (Zazoom Blog)

E' sempre utile fare riferimento al foglio illustrativo, aggiornato dopo i casi di trombosi rare avvenuti in Europa. Il ministro ha precisato che le persone a cui è stata somministrata la prima dose di AstraZeneca riceveranno la seconda dose con lo stesso vaccino, mentre quelle successive saranno decise dalle autorità sanitarie. (Yahoo Finanza)

Negli Stati Uniti invece le vaccinazioni ai giovanissimi partiranno oggi, e nel prossimo periodo la Fda potrebbe autorizzarli anche per gli under 12. Secondo La Repubblica, inizio luglio sarebbe un periodo plausibile. (TIMgate)

Alla domanda sul prolungamento del richiamo del Vaccino Pfizer a 42 giorni raccomandato dal Cts, la direttrice medica ha precisato: “L’azienda non può discostarsi da quanto approvato dalle autorità regolatorie, questo . (Zazoom Blog)

Per questo il nuovo caso aperto da Pfizer ha fatto saltare i nervi al comitato per l'emergenza. La vicenda AstraZeneca e l'indecisione iniziale sui possibili casi di trombosi in alcune fasce d'età ha condizionato la campagna di vaccinazione favorendo molte rinunce alla somministrazione. (PrimaPress)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr