Donna colpita da vaiolo delle scimmie: ricoverata a Chieti

Donna colpita da vaiolo delle scimmie: ricoverata a Chieti
Abruzzo Cityrumors INTERNO

La donna è in condizioni cliniche buone ed è stabile, e segue la terapia prevista dal protocollo.

Si tratta di un caso raro al femminile, poiché in Italia se ne contano finora 5, mentre la diffusione tra i maschi ha toccato quota 500.

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 4 Agosto 2022 @ 17:48. Chieti.

Una donna di 31 anni residente nel Pescarese è stata ricoverata presso la Clinica di Malattie Infettive dell’ospedale di Chieti. (Abruzzo Cityrumors)

Se ne è parlato anche su altri media

"Per quanto riguarda i casi pesaresi – spiega Francesco Barchiesi, direttore di Malattie infettive – si tratta di due uomini, italiani, che non provenivano da zone in cui il vaiolo delle scimmie è endemico, ad esempio l’Africa. (il Resto del Carlino)

Si tratta di un caso raro al femminile, poiché in Italia se ne contano finora 5, mentre la diffusione tra i maschi ha toccato quota 500. Per Jacopo Vecchiet, responsabile dell’Unità operativa, la malattia è in fase di regressione, per cui entro qualche giorno la paziente potrà essere dimessa (Abruzzo Cityrumors)

Si tratta del secondo caso in Abruzzo di vaiolo delle scimmie (Monkeypox PMX), dopo quello individuato la scorsa settimana a Teramo in un uomo di 40 anni di ritorno da un viaggio in Spagna. In Italia ad oggi si contano soltanto 5 casi al femminile, mentre la diffusione tra gli uomini ha tocato quota 500 (ChietiToday)

Vaiolo delle scimmie, due nuovi casi isolati nelle Marche

Per Jacopo Vecchiet, responsabile dell’Unità operativa, “la malattia è in fase di regressione, per cui entro qualche giorno la paziente potrà essere dimessa” “La donna – fanno sapere dalla Asl – è in condizioni cliniche buone ed è stabile, e segue la terapia prevista dal protocollo. (Rete8)

Nelle Marche sono stati accertati due nuovi casi di vaiolo delle scimmie. Tornava da Madrid L'EPIDEMIA Vaiolo delle scimmie, allarme in Emilia Romagna: 57 casi. (corriereadriatico.it)

Questa volta si tratta di due uomini residenti nelle province di Ancona e di Pesaro. La malattia, per i sintomi che presenta, non richiede nella maggior parte dei casi il ricovero ospedaliero (Cronache Maceratesi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr