A Milano nasce SwappaMi, il primo hub di quartiere dove scambiare vestiti, libri e ogni tipo di oggetti: "Dia…

La Repubblica ECONOMIA

E in vista dell'inaugurazione, fissata per il primo luglio presso la sede al civico 23 di corso Buenos Aires e per l'8 luglio presso il negozio al 93 di Ripa di Porta Ticinese, sono stati già raccolti diversi oggetti grazie al passaparola sui social network".

Vestiti, accessori, giocattoli, ma anche libri, pezzi di elettronica o di arredamento.

Per quanto concerne lo scambio, invece, "chi sceglierà gli oggetti desiderati in sede potrà subito portarli via con sé - aggiunge - Mentre chi li ordinerà online, potrà inviare un fattorino a ritirare il tutto in attesa di organizzare un servizio di spedizioni"

Un progetto realizzato grazie a un bando comunale che 'Swapush', l'app ideata per scambiare online articoli di vario genere, ha portato avanti insieme alla 'Benedetto Marcello Social Street'. (La Repubblica)

Su altri media

"Gli interessati potranno recarsi presso i nostri negozi per portare gli oggetti di cui si vogliono sbarazzare, a patto che siano in ottimo stato, e per ognuno di questi gli daremo una sorta di valore economico tradotto in pillole", racconta Serena Luglio, ideatrice del progetto. (Sky Tg24 )

È SwappaMi, il primo negozio di Milano in cui si paga con il baratto - letteralmente - che aprirà il 1 luglio in corso Buenos Aires, nella corte interna al civico 23. Il funzionamento del negozio di Milano - al quale se ne aggiungerà un altro l'8 luglio, al 93 di Ripa di Porta Ticinese - è semplicissimo. (MilanoToday.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr