Gli investitori si rifugiano in yen e franco svizzero. L'euro respira

Milano Finanza ECONOMIA

Tuttavia, prevediamo che le notizie sulla variante Omicron supereranno l'impatto dei dati e delle notizie di politica monetaria", ha continuato Ebury

I timori sull'impatto della variante Omicron sostengono "le valute rifugio come lo yen giapponese e il franco svizzero.

Bene rifugio per eccellenza il franco svizzero è ai massimi da due settimane sul biglietto verde a 0,9192, mentre resta a breve distanza dal minimo da luglio 2015 contro l'euro a 1,04261. (Milano Finanza)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Dopo un parziale rimbalzo nella giornata di lunedì, le azioni globali sono tornate a perdere terreno nella giornata odierna, con gli investitori preoccupati per le nuove restrizioni ai viaggi e potenziali revisioni al ribasso della crescita globale. (Il Messaggero)

Tra le banche più piccole Pop Sondrio arretra del 4% dopo i forti rialzi della vigilia Tra i primi STELLANTIS perde il 3% ai minimi da oltre quattro mesi. (Yahoo Finanza)

Variante omicron (sempre che non ne nascano altre nel frattempo) ed inflazione Per questo motivo le quotazioni, in calo ovunque, hanno visto una vittima illustre, il petrolio. (Proiezioni di Borsa)

Sul listino di Piazza Affari la peggiore è Stellantis -2,33, mentre in netta controtendenza viaggia Diasorin (+3,48%).Segnali di nervosismo arrivano anche dal mercato delle materie prime. (Rai News)

Vendite a piene mani su Banca Popolare di Sondrio, che soffre un decremento del 3,26%. Giornata da dimenticare per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia a 68,26 dollari per barile, con un ribasso del 2,42%. (Il Messaggero)

Lo scenario positivo - C'è infine una visione più ottimistica legata alla variante Omicron: leggermente più trasmissibile della Delta, ma con effetti decisamente meno severi sulla salute. Lo scenario negativo - Prevede che Omicron si diffonda più velocemente rispetto a Delta. (Ticinonline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr