Maserati MC20 prova, scheda tecnica, opinioni e dimensioni 3.0 V6 biturbo

Maserati MC20 prova, scheda tecnica, opinioni e dimensioni 3.0 V6 biturbo
AlVolante SCIENZA E TECNOLOGIA

Mostra il “cuore”. Prima di partire per il nostro test drive con la Maserati MC20, carichiamo il casco (ci servirà in pista…) nel baule posteriore: ha una capacità di 100 litri, sufficienti per un paio di borse (mentre un altro da 50 litri è sotto il cofano anteriore).

È pure connessa. La plancia della Maserati MC20 è essenziale nelle forme e curata nei particolari.

Basta un’occhiata. Erano bastate le prime immagini e informazioni della nuova Maserati MC20 per infiammare gli appassionati, che per tanto tempo hanno atteso il ritorno della casa del Tridente fra i costruttori di vetture supersportive. (AlVolante)

La notizia riportata su altri media

È la prima sorpresa perché spesso, a questo livello di prestazioni, questi "ordigni" da circuito pretendono un impegno e una “fatica” che tolgono molto del piacere di andare forte. Non ha la sonorità di un V12 aspirato (o dei classici 6 cilindri in linea Maserati di una volta) ma le prestazioni e il carattere non si discutono (La Repubblica)

La nuova Maserati MC20 conquista fin dai primi metri, ma è in circuito si apprezza a fondo. Peccato che al prezzo elevato, vadano aggiunti parecchi euro per optional quasi irrinunciabili. (AlVolante)

Su superfici stradali bagnate o umide, per evitare slittamenti durante l’accelerazione o in curva, è preferibile scegliere la modalità WEB. In modalità Corsa, provata sul circuito di Marzaglia, si apprezza l’accelerazione da 0 a 200 km/h in 8,8 sec. (BlogSicilia.it)

Maserati MC20: video, interni, motore e guida - Quattroruote.it

3/2016Termini e condizioni | Informativa Privacy e Cookie Policy (Messina Oggi)

E questi sono 10 motivi per cui è diversa da ogni altra supercar mai costruita sul pianeta terra Questa, invece, è per tutti, visto che non verrà costruita in edizione limitata. (Automoto.it)

Volta da far paura. Mi segnalano anche che è stato modificato il setup degli ammortizzatori, perché in appoggio a circa 260 km/h c’era un leggero pompaggio del retrotreno (Quattroruote)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr