Migranti: incendio nell'hot spot di Pozzallo per protesta

Migranti: incendio nell'hot spot di Pozzallo per protesta
Approfondimenti:
Rai News INTERNO

Ragusa Migranti: incendio nell'hot spot di Pozzallo per protesta Le fiamme hanno danneggiato la struttura.

Incendio per protesta all'interno del centro immigrati di Pozzallo, vicino Ragusa.

Alcuni migranti sarebbero fuggiti. Condividi. Hanno ammassato i materassi e gli hanno dato fuoco.

Il sindaco di Pozzallo Roberto Ammatuna, rivolge un accorato appello alle istituzioni di polizia: "L'attività di quarantena per contatti con positivi li costringe a stare troppo a lungo in isolamento. (Rai News)

Su altre fonti

Da alcune fonti pare infatti che sia in corso una vera e propria rivolta terminata appunto con l’incendio dei materassi Scoppia un incendio (VIDEO). (RagusaOggi)

Incendio hotspot Pozzallo. Secondo una prima ricostruzione, ancora al vaglio degli inquirenti, le fiamme sarebbero state appiccate da alcuni migranti a materassi e suppellettili nella sala centrale dell'hotspot all'interno del porto di Pozzallo. (TGR – Rai)

E’ ora di trovare altre risposte, perché i colleghi impegnati su questi fronti sono ormai stremati da turni massacranti, condizioni di lavoro proibitive, rischi davvero troppo elevati” Nella confusione generale 35 degli ospiti, molti condotti a Pozzallo da Lampedusa per il necessario periodo di quarantena, si sono allontanati, ma in serata erano già stati quasi tutti rintracciati. (Radio RTM Modica)

Incendio Hotspot Pozzallo. Importante sinergia istituzionale | Radio RTM Modica

Un enorme incendio è divampato ieri pomeriggio verso le 18:30 all'hotspot di Pozzallo (Ragusa). Sul posto sono giunte le forze dell'ordine ed i vigili del fuoco che sono riusciti in poco tempo a domare l'incendio. (Panorama)

L’episodio di ieri a Pozzallo dimostra che non c’è tempo da perdere”. Interviene anche il presidente provinciale Confcommercio Ragusa, Gianluca Manenti, il quale sostiene che “a Pozzallo la situazione è diventata incandescente (ragusah24.it)

Un doveroso ringraziamento va alle Forze dell’Ordine, ai Vigili del Fuoco, agli Operatori che insieme hanno saputo far fronte alla difficile situazione creatosi. Nella notte 20 migranti sono stati trasferiti in località Cifali è una parte di essi sono stati collocati in apposite tende. (Radio RTM Modica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr