Il post-pandemia delle librerie: l’84% è in crisi

La Repubblica La Repubblica (Salute)

Soprattutto agendo sul governo (anche Ali ha partecipato agli stati generali dell'economia) e sfruttando la cornice legislativa delle legge Nardelli.

E soprattutto i librai si riconoscono, forse come mai prima, il ruolo di promotori della lettura, di tramite essenziale tra lettori ed editori per la circolazione dei libri.

Ne parlano anche altre fonti

Nel 2012 in Italia esistevano 3.901 librerie oggi ne esistono 3.670: c'è stata quindi una diminuzione di 231 librerie nel corso degli ultimi cinque anni.Le librerie danno lavoro a oltre 11 mila occupati in Italia (di cui il 42,7% opera in imprese con classe dimensionale superiore ai nove addetti). (Rai News)

Attualmente i casi attivi in Italia sono 16.496 (-185 rispetto a ieri): di questi 15.280 si trovano in isolamento domiciliare asintomatiche o con pochi sintomi, 1.120 persone sono ricoverate con sintomi. (Fanpage.it)

La Protezione civile ha diramato il bollettino legato ai casi di coronavirus in Italia, aggiornato alle ore 17 di oggi, 29 giugno. Eseguiti, in un giorno, 27.218 tamponi (di cui 7.991 in Lombardia): il totale nazionale ora è di 5.341.837 tamponi per una cifra di 3.235.504 casi testati. (Il Mattino)

Zero i decessi registrati (431 il totale) e due le persone guarite (a oggi il totale è di 4.073, totalmente guariti). Sono 126 i nuovi contagiati da Coronavirus, in flessione rispetto a ieri quando erano stati 174. (AreaNapoli.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti