Bollette Luce, Iva ridotta per l’energia delle parti comuni del condominio residenziale

InvestireOggi.it ECONOMIA

Dunque, l’intero condominio, dal punto di vista del consumo di energia elettrica e gas, può essere considerato come un condominio “esclusivamente residenziale”.

Bollette elettriche, quando si applica l’Iva ridotta. Le forniture di energia elettrica per “uso domestico” scontano l’aliquota iva ridotta pari al 10%.

Nel nostro caso, le tre unità immobiliari ad uso commerciale, come sostenuto dallo stesso istante, sono completamente indipendenti. (InvestireOggi.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Mari Ermi e Maimoni: fermi i lavori per l’energia elettrica. L’opposizione attacca. Mari Ermi e Maimoni: chioschi senza energia anche a Pasqua e d’estate? (Linkoristano.it)

Prorogare i termini di scadenza per la dichiarazione di consumo dell’energia elettrica dal 31 marzo al 30 giugno 2021, in modo da permettere agli operatori il corretto espletamento della dichiarazione con le nuove modalità di trasmissione telematica: è la richiesta di Italia Solare all’Agenzia delle Dogane. (Qualenergia.it)

Bollette, IVA ridotta per l’energia delle parti comuni del condominio residenziale. L’IVA ridotta di cui all’articolo 103, tabella A, parte III, allegata al d.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633, si applica alle forniture di energia per il funzionamento delle parti comuni di condomini composti esclusivamente da unità immobiliari residenziali, o da abitazioni private che usano l’energia a finalità domestica. (Informazione Fiscale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr