IL PUNTO – Covid, i vaccinati in Italia sono più di 750 mila

IL PUNTO – Covid, i vaccinati in Italia sono più di 750 mila
TG24.info SALUTE

L’obiettivo della campagna di vaccinazione della popolazione è raggiungere al più presto l’immunità di gregge per il SARS-CoV2.

Le percentuali minori di somministrazioni invece si riscontrano in Basilicata con il 40,1% e in Molise (48,2%).

Le prime dosi sono state somministrate al personale sanitario e agli anziani più fragili.

Il vaccino anti Covid non viene somministrato al di sotto dei 16 anni perché non è stato ancora testato sui minori. (TG24.info)

Su altri media

La Regione, infatti, è in attesa delle linee guida nazionali per la distribuzione delle dosi in questa seconda fase della campagna di vaccinazione. La fase 2 della campagna di vaccinazione contro il Covid partirà il 28 gennaio e coinvolgerà gli over 80, che nel Lazio sono 400 mila. (romah24.com)

No”,. secondo l’immunologa dell’università di Padova Antonella Viola. “E’ un azzardo – avverte sui social – L’efficacia del 95% si ottiene rispettando il protocollo clinico approvato dalle agenzie regolatorie. (Corriere Etneo)

Vaccini effettuati a donne e uomini che lavorano nella sanità regionale fra medici, infermieri e operatori, oltre ai degenti delle residenze per anziani. Dopo questo primo giro, nell’arco di 18-23 giorni ci sarà per tutti il richiamo, con una seconda somministrazione. (San Marino Rtv)

Vaccini, dal 28 gennaio la fase 2. La Regione: "In attesa delle linee guida nazionali" - Prati

Ognuno dei 165 studi medici prescelti avrà la possibilità di ordinare dalla farmacia cantonale 100 dosi del preparato di Moderna, che a differenza del vaccino di Pfizer/Biontech può essere conservato in un normale frigorifero. (Ticinonews.ch)

L’Assessore Saltamartini ha risposto precisando che, nel piano della Regione approvato lo scorso 31 dicembre 2020, queste categorie di lavoratori rientrano nelle categorie che saranno vaccinate nella seconda fase di vaccinazioni, in partenza indicativamente a marzo. (QDM Notizie)

Per evitare intoppi, il presidente dell’Ordine dei medici del cantone invita peraltro gli over 75 interessati a farsi vaccinare a non telefonare al medico di famiglia. Ognuno dei 165 studi medici prescelti avrà la possibilità di ordinare dalla farmacia cantonale 100 dosi del preparato di Moderna, che a differenza del vaccino di Pfizer-BioNTech può essere conservato in un normale frigorifero. (Corriere del Ticino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr