Le spinte a cambiare il bollettino Covid e la mossa di Salvini sul Quirinale | Prima Ora di Giovedì 13 gennaio 2022

Le spinte a cambiare il bollettino Covid e la mossa di Salvini sul Quirinale | Prima Ora di Giovedì 13 gennaio 2022
Corriere della Sera ESTERI

Lungi dal cementarla, la candidatura di Silvio Berlusconi al Quirinale fino a ieri si è rivelata un’opzione unilaterale, più che una scelta condivisa e accettata».

• Grazie a un’estensione del «registro delle opposizioni», potrebbe presto cambiare il modo di difendersi dalle chiamate di telemarketing sul cellulare

Ne abbiamo parlato diffusamente nella Prima Ora di ieri, ma i cambiamenti da apportare al bollettino quotidiano sul Covid continuano a tenere banco. (Corriere della Sera)

Se ne è parlato anche su altre testate

Dalla pubblicazione dell’ultimo dpcm lo scorso 8 gennaio sono scattati 15 giorni di tempo per mettere a punto le nuove regole Dove ci sono invece necessità immediate, ad esempio fare una denuncia perché si è vittime di un reato, scatterebbe l’esonero. (Casteddu Online)

Sarebbero superate anche l'ipotesi di un'ulteriore riduzione dei tavoli in bar e ristoranti e l'obbligo vaccinale. In mattinata il Governo si è confrontato con categorie e sindacati mentre la maggioranza attende la bozza. (San Marino Rtv)

Come anticipato, verrà introdotto il “Green Pass rafforzato” anche per accedere a bar e ristoranti. Le disposizioni, da quanto si apprende, entreranno in vigore da lunedì 17 fino al 30 gennaio. (San Marino Rtv)

Bollettino Covid, le regioni: «Bisogna rivederlo». Green Pass nei negozi, scontro nel Governo

In arrivo un Dpcm con le eccezioni all’obbligo di esibire il green pass: la spesa al. supermercato, la farmacia, l’ospedale, l’ambulatorio del medico di base o il veterinario. Un colpo di acceleratore, figlio anche dell’introduzione del Pass rafforzato, che va oltre il target fissato dal generale Figliuolo. (La Sicilia)

Il governo cerca una mediazione sull'elenco dei luoghi e delle attività che saranno esonerate dall'obbligo del green pass (base o rafforzato). Il decreto, approvato il 5 gennaio scorso, introduce l'obbligo del green pass base per i servizi alla persona dal 20 gennaio: barbieri, parrucchieri ed estetisti dovranno chiedere pass ai propri clienti, senza ulteriori provvedimenti chiarificatori. (ilGiornale.it)

La Lombardia fa da apripista: da domani «per dare una rappresentazione più realistica della pressione sugli ospedali», distinguerà tra ricoverati per Covid e quelli con Covid. di Adriana Logroscino. Un vertice per cambiare il calcolo dei positivi e dei ricoverati, su cui si basano le restrizioni. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr