Per i fondi pensione rendimenti superiori al Tfr anche con la pandemia

Avvenire ECONOMIA

Ne hanno beneficiato anche i rendimenti dei fondi pensione.

I fondi negoziali a fine anno contavano 3,2 milioni di iscritti, quasi 1,6 milioni erano gli iscritti ai fondi aperti e 3,3 milioni ai Pip (i piani individuali) "nuovi".

Anche nel 2020 il rendimento dei fondi pensione integrativi è stato superiore a quello del Tfr.

In pratica mentre il Tfr si è rivalutato al netto delle tasse dell'1,2% i fondi negoziali e i fondi aperti al netto dei costi di gestione e dellafiscalità hanno guadagnato in media rispettivamente il 3,1 e il 2,9%

fine 2020, gli iscritti alla previdenza complementare erano 8,4 milioni, increscita del 2,2%, ma ancora appena un terzo della forza lavoro. (Avvenire)

Ne parlano anche altre fonti

Secondo l’organismo con sede a Parigi, nel 2019 gli asset dei fondi pensione in Italia ammontavano solamente all’8,4% del PIL. Chi avrà potuto versare contributi a un fondo pensione, riuscirà a mantenere livelli di reddito ben maggiori di quanti dovranno affidarsi solamente alla pensione pubblica (InvestireOggi.it)

Fondi pensione: il paradosso del sistema previdenziale privato italiano. È tenendo a mente quanto appena riportato che emerge il paradosso del sistema previdenziale privato italiano. I fondi pensione confermano la propria valenza nonostante le gravi conseguenze dettate dalla crisi del coronavirus. (Notizieora.it)

Previdenza complementare: deducibilità. Se si aderisce a un fondo di previdenza complementare, è possibile pagare meno tasse, questo perché i contributi sono deducibili ai fini IRPEF Risparmio, i costi dei fondi pensione integrativi. (InvestireOggi.it)

Itinerari attraverso il centro storico e visite guidate a tema che si svolgeranno il sabato e la domenica, a giugno, luglio, agosto e settembre, soltanto su prenotazione. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Gli uomini sono il 61,7% degli iscritti alla previdenza complementare (il 73% nei fondi negoziali), nel solco di quel gender gap che si è già manifestato negli anni scorsi. Casse di previdenza professionale. (Ipsoa)

Le 372 forme pensionistiche complementari operanti nel sistema a fine 2020 sono così ripartite: 33 fondi pensione negoziali, 42 fondi pensione aperti, 71 piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) cosiddetti “nuovi” e 226 fondi pensione preesistenti. (Il Sussidiario.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr