Si può mangiare la pasta scaduta? Cosa può succedere al nostro corpo

Informazione Oggi ESTERI

Quindi, solo e soltanto così si potrà mangiare la pasta scaduta oltre la data riportata sulla confezione.

La risposta, per fortuna, è positiva; la pasta scaduta può essere mangiata.

Infine, in due occasioni precise dobbiamo assolutamente gettare via la pasta scaduta

Quante volte si compra la pasta, la si dimentica in dispensa e, dopo mesi, si scopre essere scaduta?

Quindi, se dobbiamo essere corretti, la pasta scaduta, solo se conservata nel modo giusto, può essere consumata. (Informazione Oggi)

Se ne è parlato anche su altre testate

Ultimo aggiornamento: Lunedì 25 Ottobre 2021, 08:02 Pronti in cucina a festeggiare la Giornata Mondiale della Pasta, il World Pasta Day. (Leggo.it)

Servono, inoltre, forti investimenti in ricerca per aumentare le rese e favorire produzioni sempre più sostenibili anche in chiave ambientale. Cia pone, invece, l’attenzione sulla valorizzazione dell’origine del prodotto e sui contratti di filiera che favoriscano le produzioni domestiche, incentivando la coltivazione del grano duro Made in Italy, per andare incontro al fabbisogno dell’industria pastaria (Sicilia Economia)

Oggi, 25 ottobre 2021, si celebra in tutto il mondo il World Pasta Day. Per la giornata mondiale dedicata alla pasta, RomaToday ha selezionato alcune delle migliori da provare a Roma. (RomaToday)

Risparmiamo tempo e denaro cuocendo la pasta grazie a questo stratagemma poco conosciuto che stiamo per descrivere. È perfetta per chi ha poco tempo a pranzo, per chi non vuole fare spese inutili e per chi desidera ridurre i propri consumi anche a fini ambientali. (Proiezioni di Borsa)

L’uomo si fece insegnare il procedimento, poi tornò a bordo con un piatto di pasta. Si tiene in questo giorno il World Pasta Day, ideato dai produttori di pasta per promuoverne il consumo. (Radiogold)

Con oltre 23 chilogrammi all’anno di consumo pro capite, l’Italia supera Tunisia, 17 chilogrammi, Venezuela, 15 chilogrammi e Grecia, 12,2 chilogrammi Lo rivela l’Unione italiana food che, in occasione del World Pasta Day del 25 ottobre ha diffuso i dati del 2020. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr