L'Antitrust contro il sistema Nutriscore: induce a valutazioni errate sulla salubrità del cibo

L'Antitrust contro il sistema Nutriscore: induce a valutazioni errate sulla salubrità del cibo
WineNews ECONOMIA

In questo modo si finisce paradossalmente per escludere eccellenze della Dieta Mediterranea - dall’olio extravergine d’oliva al Parmigiano Reggiano - a vantaggio di prodotti artificiali di cui in alcuni casi non è nota neanche la ricetta

Secondo l’Antitrust il sistema a colori dell’etichetta NutriScore, infatti, potrebbe indurre in valutazioni errate sulla salubrità di un determinato prodotto, prescindendo dalle esigenze complessive di un individuo (dieta e stile di vita), dalla quantità e dalla frequenza di assunzione all’interno di un regime alimentare variegato ed equilibrato. (WineNews)

Ne parlano anche altre testate

Ne parlavo poco fa al telefono con il presidente Draghi”. (LaPresse) – “Ci stiamo battendo con un pericolo enorme per tutta la nostra produzione agroalimentare che è il nutri-score, nell’interlocuzione avuta ieri tra il presidente Draghi e il presidente Macron, il tema è stato affrontato e approfondiremo nei prossimi giorni questo elemento, ma sembra abbastanza evidente che anche la Francia stia retrocedendo da quell’idea malsana di dare un colore al cibo e di etichettarlo per buono o cattivo senza un metodo scientifico reale. (LaPresse)

In particolare Coldiretti ha calcolato che ben l'85% dei prodotti Made in Italy verrebbero bocciati qualora entrasse in vigore anche in Italia l'etichetta Nutriscore. In Spagna è intervenuto il Senato, che ha chiesto al Governo di bloccare l'adozione del sistema Nutriscore, perché provoca «incertezza negli operatori del settore agroalimentare e confusione nel consumatore» (Ticinonline)

In particolare, nel caso dell’app Yuka, secondo l'Autorità garante della concorrenza e del mercato non è chiaro il criterio in base al quale sono ordinate e proposte le alternative al consumatore. (Il Sole 24 ORE)

Nutriscore, Centinaio: anche suo ideatore è costretto ad ammettere limiti e incongruenze

L’istruttoria avviata dall’Antitrust sul Nutriscore è importante per fare chiarezza su un sistema di etichettatura che boccia ingiustamente l’85% del Made in Italy a tavola e colpisce alcune produzioni nostrane come ad esempio l’olio d’oliva. (Approdo Calabria)

Dopo l'apertura delle istruttorie da parte dell'Antitrust adesso è Serge Hercberg, ideatore del sistema di etichettatura fronte pacco a colori, a riconoscerne le contraddizioni. (La Provincia di Cremona e Crema)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr