AstraZeneca, possibili limitazioni nell'uso

AstraZeneca, possibili limitazioni nell'uso
lasiciliaweb | Notizie di Sicilia INTERNO

Non vi è ombra di dubbio che vi sia un rapporto rischio-beneficio positivo”

Si terrà oggi nel tardo pomeriggio una riunione tra i tecnici dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) e il ministero della Salute in merito a eventuali ulteriori indicazioni sull’utilizzo del vaccino anti-Covid di AstraZeneca.

“Questo è successo anche per tanti altri famaci e nel caso di AstraZeneca il vaccino è stato utilizzato in un numero estremamente alto di soggetti, mentre gli eventi trombotici rari segnalati sono pochissimi – ha aggiunto Sileri -. (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

La notizia riportata su altre testate

La Emergent BioSolutions produceva sotto licenza a Baltimora sia il vaccino della Johnson & Johnson, sia quello di AstraZeneca (non ancora approvato negli Usa), ma in seguito all’incidente di marzo l’amministrazione ha ordinato alla Johnson & Johnson di prendere il pieno controllo della produzione del proprio vaccino nello stabilimento. (Il Sole 24 ORE)

Non è possibile, evidenzia Di Meglio, che “non solo le insegnanti ma tutti gli italiani debbano assistere a questo quotidiano rincorrersi di notizie sul vaccino Astrazeneca. (Orizzonte Scuola)

L’Ema il 18 marzo scorso aveva annunciato che i benefici del vaccino anglo-svedese sono maggiori dei rischi e che l’utilizzo rimane sicuro, dopo che alcuni paesi europei avevano sospeso il prodotto Conferenza stampa dell'Agenzia europea del farmaco sulle relazioni tra il vaccino e i coaguli di sangue. (LaPresse)

Vaccino AstraZeneca, oggi riunione Aifa-ministero

Flavio Briatore si esprime così a Cartabianca nella giornata caratterizzata dalla protesta dei ristoratori a Montecitorio. In Sardegna, ad agosto, zero morti", dice Briatore (Adnkronos)

L’11 marzo la Danimarca annuncia la sospensione di AstraZeneca. Il 14 marzo l’AIFA rassicura gli italiani per l’ingiustificato allarme sulla sicurezza del vaccino AstraZeneca. (Il Fatto Quotidiano)

"È possibile, per maggiore precauzione, che l'Agenzia europea dei medicinali Ema indichi che per una determinata categoria è meglio non utilizzare il vaccino anti-Covid di AstraZeneca", ha dichiarato oggi il sottosegretario Pierpaolo Sileri a Radio 24. (QUOTIDIANO.NET)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr