Ecco come Tavares prova a coccolare gli stabilimenti italiani di Stellantis

Startmag Web magazine ECONOMIA

L’intervista è probabilmente servita a rassicurare i lavoratori italiani dopo le affermazioni di Tavares.

La scelta dello stabilimento di Pratola Serra si deve innanzitutto al rapporto soddisfacente tra i costi di produzione e la qualità del risultato.

Ha assicurato che “non ci sono brutte notizie all’orizzonte”, in termini di chiusure degli stabilimenti e di licenziamenti d massa

Jeep, marchio del gruppo Stellantis famoso per i fuoristrada, ha lanciato delle nuove versioni ibride dei modelli Compass e Renegade. (Startmag Web magazine)

La notizia riportata su altri media

Gigafactory Stellantis, Occhionero (Italia Viva) interroga il Ministro Giorgetti. (Termoli Online)

Quindici, i percorsi di inserimento lavorativo nelle aziende previsti dal progetto. Sono ancora disponibili undici posti per l’inserimento socio-lavorativo, in altrettante aziende sul territorio della Città Metropolitana. (Sardegna Reporter)

Un inferno di incertezza, perché la riconversione green del Plant di Rivolta del Re è cruciale per salvaguardare almeno una quota significativa dei livelli occupazionali allo stabilimento di Termoli. Mancano 40 giorni, che non sia una traversata nel deserto senza sbocchi (Termoli Online)

Le parole di Tavarez offrono un interessante spunto di riflessione su un tema, quello della mobilità sostenibile, che presenta ancora alcune zone d’ombra. Nel corso di un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, l’amministratore delegato del gruppo automobilistico Stellantis Carlos Tavares ha sottolineato gli svantaggi dell’elettrificazione. (Money.it)

LAVORO PER PRATOLA SERRA - Questa nuova unità, che potrebbe essere un quattro cilindri turbo a iniezione diretta, attualmente è in fase avanzata di progettazione e verrà utilizzata sulle auto di tutti i brand del gruppo, compresi i veicoli commerciali. (AlVolante)

Per ora il nuovo motore diesel “Fiat” se vogliamo far finta di tenere alta la tradizione nostrana, è siglato B.B2. Il filone di Pratola Serra, con i popolari motori 1.6/1.9/2.0/2.4 diesel “della Fiat” prosegue con un nuovo Euro7 Stellantis: da mettere sotto i cofani di auto e mezzi commerciali nei prossimi anni. (Automoto.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr