Vaccini, dalla tavolata dei «Sette Grandi» briciole ai paesi poveri | il manifesto

Il Manifesto ESTERI

La prima mossa è stata all’insegna della carità: i ricchi promettono un miliardo di dosi di vaccini anti-Covid ai poveri (quando ce ne vorrebbero 11 miliardi per raggiungere una protezione vaccinale efficace a livello mondiale).

Dove sono le vaghe le promesse di levare i brevetti, malgrado il

il «summit dei vaccini», si è aperto ieri a Carbis Bay, in Cornovaglia con la presenza dei leader dei 7 paesi più industrializzati del mondo occidentale (Gran Bretagna, Francia, Italia, Germania, Usa, Canada e Giappone), più la rappresentante della Commissione europea e gli invitati, Australia, Corea del Sud, Sudafrica e India (via video). (Il Manifesto)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Il G7 intende inoltre "presentare un piano per espandere la produzione di vaccini per raggiungere questo obiettivo", ha continuato I Paesi del G7, spiega Londra, acquisteranno dosi da distribuire alle nazioni in via di sviluppo o doneranno quelle in eccesso. (Giornale di Sicilia)

L'obiettivo è porre fine alla pandemia nel 2022, riferisce Downing Street precisando che Londra donerà 100 milioni di dosi. Lo annuncia il governo britannico che presiede il vertice. (TG La7)

Martedì la firma: “Aiuti nella distribuzione agli Stati più svantaggiati”. Strategie (e ipocrisie) sul tavolo del Wto. (Il Fatto Quotidiano)

"Il Regno Unito - prosegue Johnson - ha contribuito a fondare Covax, l'alleanza globale che sinora ha fornito 80 milioni di dosi ai paesi in via di sviluppo. Il Regno Unito ha il privilegio di presiedere il G7 e di poter contribuire, insieme all'Italia e alle altre democrazie sorelle, ad avviare questo sforzo titanico. (Avvenire)

Impegno per i vaccini. E con la richiesta alla Russia di fermare “comportamento destabilizzante e attività maligne, inclusa l’interferenza in sistemi democratici di altri Paesi”. (LaPresse)

I leader del G7 distribuiranno un miliardo di dosi di vaccini anti-Covid ai Paesi poveri. Gli Usa si sono già impegnati a fornire mezzo miliardo di vaccini che fanno parte del totale di un miliardo dell'intero G7. (L'Unione Sarda.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr