Imu, la scadenza è il 16 giugno: ecco chi deve pagare e chi ha diritto alle esenzioni

Il Piccolo ECONOMIA

La prima scadenza è in programma mercoledì 16 giugno per pagare l'acconto o, per chi vuole, l'intero importo dovuto.

CHI DEVE VERSARE. L’Imposta municipale propria è dovuta dal proprietario dell’immobile, dal titolare del diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi (diritto reale su un fondo altrui), superficie sull’immobile.

Non è previsto il pagamento dell’Imu, inoltre, anche per la casa familiare assegnata al genitore affidatario dei figli con provvedimento del giudice in caso di separazioni e divorzi. (Il Piccolo)

La notizia riportata su altri giornali

Catastale A/1-A/8-A/9,6 per mille. • Altri fabbricati 10,60 per mille. Per il 2021 le aliquote da applicare ai fabbricati ubicati nel comune di Castelvetrano sono le stesse a quelle del 2020 e sono:. • Abitazione principale e relative pertinenze Cat. (Castelvetrano News)

Tra questi rientrano anche le persone che sull'immobile in questione vantano altro diritto reale (diritto soggettivo tipico che conferisce al titolare un potere assoluto e immediato su una cosa) come usufrutto, abitazione, etc. (Studio Cataldi)

L’Ufficio Tributi del Comune rende noto che l’acconto dell’IMU per l’anno 2021 dovrà essere effettuato entro il 16 giugno 2021 secondo le aliquote riportate nel Prospetto aliquote IMU 2021. Viene mantenuta anche l’esenzione totale o parziale per gli immobili posseduti da enti non commerciali, a particolari condizioni, e l’esenzione per i terreni agricoli. (OrvietoLIFE)

Prima rata IMU in scadenza al 16 giugno. I versamenti IMU si effettuano entro:. il 16 giugno per la prima rata;. 16 dicembre per il saldo (o 2° rata). Ecco chi sono i soggetti esonerati dal pagamento della prima rata IMU 2021 in scadenza il 16 giugno; ovvero chi non deve pagare l’Imposta sugli immobili senza incorrere in sanzioni. (Lavoro e Diritti)

Infine l’Imu non dovrà essere versate da cinema, teatri e sale per concerti e spettacoli. Tra queste figurano le agevolazioni che riguardano i pensionati residenti all’estero con pensione in convenzione internazionale che possono versare il 50% dell’Imposta. (Consumatore.com)

L’esenzione spetta a condizione che il soggetto passivo non abbia percepito ricavi e/o compensi superiori a 10 milioni di euro nel periodo d’imposta 2019. (OlbiaNotizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr