Paura per export e viaggi, la nuova variante frena la ripresa

La Repubblica ECONOMIA

Colpa di questo cocktail di elementi negativi, ben tre, che sposta in avanti l’ora della liberazione dalle incertezze

a penuria di materie prime, poi il caro energia, ora la variante Omicron del coronavirus.

Il 2021 - che pure regalerà all’Italia una ripresa record del Pil a più 6,4% - potrebbe chiudersi con una pericolosa nota di pessimismo.

(La Repubblica)

Su altre fonti

Assocalzaturifici organizza e promuove MICAM Milano, la manifestazione internazionale della calzatura più importante al mondo, che si svolge semestralmente presso i padiglioni di Fiera Milano, a Rho (mi-lorenteggio. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Il rallentamento è riconducibile alle difficoltà dal lato dell'offerta: pesa anche in Italia la scarsità di alcuni input produttivi. Occupati in risalita Si conferma l'andamento positivo nel 2021: il numero di occupati, dopo il minimo nel primo trimestre, ha recuperato più di metà della caduta fino a settembre. (Sky Tg24)

(LaPresse) – L’Ocse prevede una crescita del Pil globale del 5,6% quest’anno e del 4,5% nel 2022, prima di stabilizzarsi di nuovo al 3,2% nel 2023, vicino ai tassi visti prima della pandemia. Lo rileva l’organizzazione nell’ultima edizione del suo ‘Economic Outlook’. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr